Home Eventi&Spettacoli S-conosciuti, il romanzo del caivanese Luigi Antonio Perrotta

S-conosciuti, il romanzo del caivanese Luigi Antonio Perrotta

4601
0
SHARE

s-conosciuti S-conosciuti, edito da Edizioni Creativa, è il primo romanzo di Luigi Antonio Perrotta, giovane psicologo caivanese che, nel 2011, ha già pubblicato una raccolta di racconti Frammenti d’anima – Dialoghi, pensieri, parole con Alfredo Guida Editore. Il genere del testo, pubblicato nella raccolta di Narrativa “Impronte d’autore”, è di difficile identificazione, in quanto S-conosciuti non rispetta i canoni propri di uno specifico genere letterario quanto piuttosto ne mescola alcuni. Io oserei definirlo un romanzo onirico. L’autore, avvalendosi di un geniale espediente letterario, crea due mondi –  connessi ma separati – in cui si susseguono le vicende di personaggi che possono sembrare slegate, ma i più sensibili e coraggiosi potranno cogliere l’intimo e profondo legame che le unisce. Tra i tanti personaggi che sfilano nelle pagine del romanzo, in un freddo e grigio mondo al dritto incontriamo Paul, uno psicologo che si trova a dover affrontare l’enigma dell’identità di un paziente piombato apparentemente dal nulla. Dall’ospedale dove lavora, illuminato da luci al neon, ai luoghi ordinari della sua quotidianità, Paul sembra non riuscire a trovare il proprio posto in un universo che appare all’improvviso troppo opprimente e soffocante per lui. Parallelamente in un modo al rovescio conosciamo Messere Averrau, un pensatore superbo che vive perseguendo la conoscenza assoluta e dando libero sfogo ai suoi istinti e alle sue ribollenti passioni. Anche questa porzione di mondo appare troppo limitata per il suo protagonista, arrestato e giudicato dal Sistema.

Il giovane autore rappresenta ogni cosa con grande vividità, dando la possibilità al lettore di immergersi con tutti i sensi e “viaggiare accanto ai protagonisti”.

Dritto e Rovescio non sono solo i mondi rappresentati nel romanzo, ma sono anche le sue chiavi di lettura e allo stesso tempo metafore di alcuni aspetti dell’uomo e della vita. Il Dritto: governato dalla logica e dalla razionalità e il Rovescio: dominio dell’istinto, del desiderio e della passione.  L’autore racconta questa delicata relazione tra due mondi apparentemente inconciliabili. Sarà compito del lettore, tuttavia, seguire le vicende e provare ad integrare le due dimensioni distinte di “dritto” e “rovescio”; affidarsi all’una o all’altra significa sempre perdere qualcosa, impoverirsi “pericolosamente”. L’autore racconta come solo la giusta armonia tra le due parti può consentire una conoscenza più profonda e completa di sé stessi e del mondo, ma ciascuno deve accogliere la sfida della lettura e anche della propria esperienza.

 

Buon viaggio e buona lettura.

 

Segui tutte le notizie relative il romanzo sulla pagina facebook ufficiale:

https://it-it.facebook.com/pages/S-conosciuti/228805113990842

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous article“Bisogna essere decisi per arrivare a certi traguardi”
Next articleIl giallo di Caivano, parla la moglie dell’uomo accusato di violenze sulla figlia
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here