Home Cronaca Scuola, protesta alla ‘Papa Giovanni’ contro il trasloco dei Pc

Scuola, protesta alla ‘Papa Giovanni’ contro il trasloco dei Pc

1885
0
SHARE

OLYMPUS DIGITAL CAMERACAIVANO – Stamane (martedì 27 gennaio) alcune mamme hanno protestato fuori al complesso della “Papa Giovanni XXIII”, utilizzato dagli alunni della “Don Diana”, perchè il Comune, custode dell’aula, l’ha liberata dai computer, adesso custoditi in un luogo sicuro. Ciò è dovuto al fatto che alla “Don Diana” mancava un’aula. Già l’anno scorso ci furono proteste perchè l’allora sindaco Falco ordinò che dieci aule della “Papa Giovanni”, fossero destinate alla “Don Diana”.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleGiornata Mondiale dei Malati di Lebbra, vendita miele e lotteria per beneficenza
Next articleArresti e sequestri per contrabbando di sigarette, molte erano destinate nelle nostre zone
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here