Home Cronaca Aria irrespirabile anche a Caivano, i controlli, la prevenzione dov’è? …

Aria irrespirabile anche a Caivano, i controlli, la prevenzione dov’è? …

1958
0
SHARE

felice.cosentino_Alito puzzolenteDI FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – L’erba cattiva non muore mai. Ancora una volta, dopo la giornata del 17 agosto scorso, l’aria che si respira a Caivano è puzzolente e fa male alla salute, visto che la gente accusa nausea, soprattutto nelle prime ore del mattino, come consuetudine. Purtroppo, l’altra volta, nonostante l’impegno immediato del sindaco Monopoli, vigili urbani e Asl locale non riuscirono a localizzare la fonte del brutto lezzo.

Ecco uno dei commenti raccolti sul web, dalla popolazione ormai indignata: “C’è un’aria irrespirabile e, mentre chiudo tutte le porte, penso a questi signori che pur di non pagare chi di competenza per lo smaltimento dei rifiuti bruciano e continuano a bruciare, anche grazie alla mancanza di controlli. Ma voglio dirvi una cosa: domani sarete ricchi, avrete tanti soldi certo, ricordate però che una volta ammalati tutti i soldi del mondo non vi salveranno, state rovinando la vita ai nostri figli ma anche ai vostri: vergogna, vergognatevi!!!”.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleGigi d’Alessio e il concerto del 6 settembre gratis a Caserta per la ‘terra dei fuochi’
Next articleGiulia, la siciliana tutta curve, alla conquista di Miss Italia: mi piace essere spudoratamente felice
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here