Home Cronaca Muore pure Luigi Umberto Autiero, il terzo ragazzo vittima dell’incidente di domenica...

Muore pure Luigi Umberto Autiero, il terzo ragazzo vittima dell’incidente di domenica 28 febbraio

122661
0
SHARE

12795483_1046367292066324_6409316567301817135_nCAIVANO – Purtroppo anche il lumicino della speranza si è spento circa 2 ore fa (ore 18.15) all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, dove al 17enne Luigi Umberto Autiero, rimasto sempre in stato vegetativo da quando fu coinvolto nel maledetto incidente di domenica 28 febbraio sull’autostrada A1, i medici hanno staccato la spina. Già sono giunti messaggi di cordoglio degli amici più cari sul suo profilo Facebook. Riposa in pace Luigi.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleLa modella campana Ines Trocchia proiettata in ambito internazionale
Next articleDimessi gli ultimi due assessori. Ecco la lista completa della giunta Monopoli 2
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here