Home Cronaca Gli organi del 16enne morto salvano cinque persone in pericolo di vita

Gli organi del 16enne morto salvano cinque persone in pericolo di vita

31755
0
SHARE

12795483_1046367292066324_6409316567301817135_ndi FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – La direzione dell’ospedale San Giovanni Bosco ha emanato una nota in cui ringrazia vivamente la signora Daniela, madre del 16enne Luigi Umberto Autiero, morto dopo nove giorni di coma, perchè grazie ad una grandiosa sensibilità ha acconsentito alla donazione degli organi del figlio (cuore, pancreas, fegato e reni), grazie alla quale i medici hanno salvato cinque persone in attesa di trapianto e quindi in serio pericolo di vita.

I funerali di Luigi si terranno oggi 10 marzo alle ore 15 nella parrocchia del Parco Verde, la salma giungerà in chiesa un’ora prima. Ovviamente si prevede che l’edifico sarà stracolmo di persone che verranno a rendere omaggio al povero 16enne deceduto nel terribile schianto di domenica 28 febbraio.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleAi domiciliari, appena esce di casa viene arrestato e rimesso di nuovo agli arresti in casa
Next articleMiss Mondo approda nella splendida Villa Diamante a Posillipo
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here