Home Eventi&Spettacoli Caivano, giornata della legalità e contro ogni forma di violenza

Caivano, giornata della legalità e contro ogni forma di violenza

1417
0
SHARE

 

Il Parco Verde a Caivanodi GIUSEPPE PARRELLA

CAIVANO –E’ iniziato il countdown per la grande kermesse sulla legalità che si svolgerà oggi martedì 22 marzo prossimo. Una giornata contro ogni forma di violenza e per diffondere la cultura della legalità a tutti i livelli. L’iniziativa, fortemente voluta dal sindaco forzista Simone Monopoli, dall’amministrazione di centrodestra e dalle forze politiche e liste civiche che la sostengono, è stata messa a punto grazie alla fattiva collaborazione del V settore, diretto dal dottore Vito Coppola. Media partner dell’importante evento è l’emittente televisiva interregionale Capri Event, diretta da Pasquale Turco. “Il nostro obiettivo – chiosa la fascia tricolore – è quello di contrastare ogni forma di illegalità e di violenza. Ciò servirà anche per il rilancio del vasto comprensorio caivanese, comprese le aree periferiche e le due frazioni di Pascarola e Casolla Valenzano, attraverso un ruolo attivo da parte del Comune ed in stretta collaborazione con forze dell’ordine, enti e associazionismo locale”. In campo scenderanno, oltre a circa 1000 studenti, presidi e docenti  delle scuole cittadine, parteciperanno autorità militari, civili, politiche e religiose. La manifestazione prenderà il via nel rione del Parco Verde (ore 10), con un suggestivo alzabandiera dei militari dell’ Esercito Italiano davanti al palazzo della piccola Fortuna Loffredo e con l’inno di Mameli eseguito dalla Banda Nazionale della Polizia Penitenziaria. Al cerimoniale saranno presenti, tra gli altri, Domenica Guardato (mamma di Fortuna), il generale  Salvatore Polimeno (comandante forze di difesa Interregionale Sud), il colonnello Antonio Del Monaco (esercito italiano), il vescovo di Aversa,  Angelo Spinillo, il parlamentare Massimiliano Manfredi (componente commissione Antimafia), Giandomenico Lepore (presidente osservatorio Anticamorra Napoli Nord), Diego Marmo (già procuratore capo presso tribunale Torre Annunziata), la sociologa Ida Romolini e don Maurizio Patriciello, parroco della Chiesa San Paolo Apostolo del parco verde. Dopo il cerimoniale dell’alzabandiera, il corteo si dirigerà presso il vicino auditorium di Caivano Arte, in via Necropoli, dove si svolgerà l’incontro-dibattito sul tema “Legalità e rilancio del territorio”, che sarà preceduto dall’esibizione di alcuni brani da parte della Banda Nazionale di Polizia Penitenziaria. Il forum sarà moderato dal giornalista Gabriele Blair. “Questo importante evento – sottolinea il sindaco Monopoli, a capo di una coalizione di centrodestra da circa otto mesi – è stato fortemente voluto da me, dalla giunta municipale e dalle forze politiche che ci sostengono. Deve servire da stimolo per smuovere le coscienze e per il riscatto non soltanto di questa area periferica, ma di tutta la città”. L’happening si svolgerà anche nel ricordo di don Peppe Diana,  il sacerdote ucciso dalla camorra il 19 marzo del 1994. L’interessante forum sarà  ripreso e trasmesso dall’emittente televisiva Capri Event, diretta da Pasquale Turco, media partner dell’evento. “L’importanza di queste manifestazioni – spiega Lina Cantone, vicesindaco e assessore alla pubblica istruzione – è quella di sensibilizzare i giovani e la pubblica opinione sull’enorme importanza di denunciare ogni forma di illegalità e di violenza, contribuendo così ad una proficua collaborazione tra Stato e cittadini con l’obiettivo comune di affermare la legalità a tutti i livelli”.

SHARE
Previous articleMercoledì il saggio degli studenti del corso musicale della scuola ‘Milani’
Next articleMonopoli multato per scarse condizioni igieniche e irregolarità nell’area mercato
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here