Home Politica L’AVVOCATO ACERRA ATTACCA MONOPOLI: IL SINDACO, LE LIBERTÀ VIOLATE E I SOLDI...

L’AVVOCATO ACERRA ATTACCA MONOPOLI: IL SINDACO, LE LIBERTÀ VIOLATE E I SOLDI DEI CITTADINI…

911
0
SHARE

11242162_543044732500636_603226236_odi DOMENICO ACERRA

CAIVANO –Mi è giunta notizia che il Comune di Caivano ha perso una causa promossa da una organizzazione sindacale perché ha leso il diritto alla libertà sindacale e ha violato le regole sulla concertazione coi sindacati stessi.
In sostanza la vicenda riguarda l’accorpamento dei settori operato dalla amministrazione comunale e la conseguente nomina dei funzionari competenti. In relazione a questa vicenda l’autorità giudiziaria adita ha ravvisato un comportamento antisindacale da parte del sindaco.
Voglio dire: un sindaco che viene eletto senza avere alcuna esperienza amministrativa valida alle spalle e che dopo pochi mesi dal suo insediamento scompone l’architettura degli uffici, promuove o rimuove i funzionari e, per giunta,  in questa attività non si consulta con le organizzazioni sindacali, non conmette orrori da matitone blu?
Due sono gli elementi che rilevano in questa vicenda. Primo una evidente incapacità amministrativa del sindaco che ha dimostrato di ignorare le norme sul procedimento amministrativo. Secondo il sindaco non conosce le regole della democrazia la più elementare delle quali è che quando si sta in una comunità le scelte si condividono con gli altri e non si impone niente a nessuno. Insomma, un sano bagno di democrazia non farebbe male a questo sindaco.
In ultimo, da cittadino, mi chiedo chi risarcira’ il comune dei soldi che questo ha sostenuto per affrontare le spese della causa che poi ha perso. Ma si sa, gli amministratori conoscono una sola regola: le perdite si socializzano sempre.

SHARE
Previous articleLuigi Sirico, neo-assessore di Afragola: continuerà il mio impegno per Caivano
Next articleE’ morta l’anziana ferita nello scoppio del palazzo di via Puccini
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here