Home Altri Comuni ‘Fabbrica che puzza’ quasi chiusa a Gricignano. La vittoria di…

‘Fabbrica che puzza’ quasi chiusa a Gricignano. La vittoria di…

17886
0
SHARE

no-puzzaGricignano d’Aversa – Sono tantissime le persone di Gricignano e dei paesi vicini che stanno lottando per difendere la propria salute, proteste e presidi all’esterno dell’azienda, la Eco Trasider, protesta che  terminerà solo quando il sindaco di Gricignano di Aversa, Andrea Moretti, emetterà un’ordinanza di chiusura, presumibilmente il primo di ottobre, per revocare le licenze edilizie con le quali la fabbrica è stata costruita.

“Abbiamo chiesto all’ amministratore giudiziario – dichiara il sindaco Andrea Moretti,  – che  in questi giorni deve smaltire tutti i rifiuti umidi che ci sono in fabbrica. Ci hanno assicurato che da lunedì mattina entreranno i camion per portare ciò che resta, ma bisogna vigilare, perché le sorprese sono sempre dietro l’angolo”.

Anche la Chiesa ha lottato in  questi anni e ieri Antonio Lucariello, parroco di Carinaro, ha celebrato la Santa Messa  in un campo adiacente la Eco Trasider, con grande partecipazione dei fedeli.

“Per questa gente così egoista, così corrotta, così indifferente, il giudizio di Dio sarà terribile. Noi, come San Paolo, dobbiamo combattere la “buona battaglia” contro la fabbrica che ci uccide con la puzza, perciò di fronte a questo, cari fratelli, vi dico che è arrivato il tempo di dire basta”.

Nei prossimi giorni ancora proteste e presidi continui all’esterno della fabbrica, dove in maniera stabile ci sono le forze dell’ordine.

‘Oggi, lunedì 26 settembre, alle ore 16.00, i cittadini, in corteo si recheranno davanti alla “ fabbrica della puzza”. Andiamo a sostenerli. Rimaniamo uniti contro chi ha decretato la morte delle nostre terre,  Il Signore converta i cuori degli avvelenatori. Anche Padre Maurizio Patriciello da Caivano sprona alla legalità.

L’unione, mai come questa volta sta portando i frutti sperati, e dove non arrivano le istituzioni, arrivano i cittadini, le associazioni e i parroci.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCaivano, scoperta dai Carabinieri centrale di riciclaggio autovetture rubate grazie ad un annuncio su internet…
Next articleStreet control a Casoria, 125 illeciti in una settimana
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here