Home Altri Comuni Scontro comandanti vigili Maiello-Arvonio su Rete 4: l’associazione Polizia Locale si schiera...

Scontro comandanti vigili Maiello-Arvonio su Rete 4: l’associazione Polizia Locale si schiera con il primo

3047
0
SHARE

L’Associazione Professionale POLIZIA LOCALE, Sezione Regione Campania, esprime piena solidarietà e vicinanza al Comandante dei vigili urbani di Nola, Luigi Maiello (nella foto), per il vile attacco mediatico di cui è stato vittima durante la trasmissione televisiva “Quinta Colonna”andata in onda in prima serata il 30.01.2017 sulla  rete nazionale “Rete 4”.

E’ necessario fare fronte comune contro ogni tipo di attacco mediatico che tenti di scalfire l’impegno costante della Polizia Locale verso una nuova consapevolezza e gestione del territorio in modo responsabile e avulso da ogni tipo di sottomissione politica o malavitosa.

Questa ennesima ed inaccettabile linea editoriale televisiva non avrà certo la forza di interrompere il percorso di legalità finora seguito dal Colonnello Luigi Maiello e dall’intera categoria di appartenenza, una strada di speranza per la nostra terra intrapresa ormai da tante realtà che in tutt’Italia non smetteranno di essere unite e cooperare quotidianamente per il bene della cittadinanza ed al servizio della legalità e della trasparenza.

Non vogliamo sostituirci ai tribunali per processare i responsabili di questo triste ed inopportuno episodio: i colpevoli saranno giudicati nelle sedi idonee e sottoposti alla legge in base alle risultanze di un’attenta indagine tutt’ora in corso da parte degli organi inquirenti e della magistratura competente.

Il Presidente Regionale

                                                                                                                                                                                Dott. Giuseppe D’Elia

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleMicrocriminalità scatenata: assalti continui a bar, scuole, uffici pubblici.
Next articleCaivano, ritrovate altre armi e una pistola a forma di penna
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here