Sequestato dalla Finanza il deposito dei camion della Buttol per carenze ambientali


di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Sequestrato – in attesa del parere dell’Asl – il terreno comunale dove la ditta Buttol, a gratis, parcheggiava i camion adibiti alla raccolta dei rifiuti a Caivano. L’operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Afragola. Il terreno, situato sulla ex statale sannitica, è conosciuto come ex campo rom, che poi successivamente si voleva adibire a sede della protezione, ma è rimasto abbandonato per vent’anni, prima che il sindaco Monopoli mesi fa ordinasse che fosse utilizzato gratuitamente dalla ditta Buttol (che prima pagava un esoso canone in un deposito privato sulla stessa strada a poche centinaia di metri, ndr) nonostante il parere negativo dell’Asl del 19 gennaio  che diceva testualmente “al momento non esistono opere tecniche in grado di garantire la difesa dell’ambiente”. Forse proprio per questo motivo sono intervenute le Fiamme Gialle. Nell’area avvenivano anche i trasbordi della spazzatura da un camion all’altro.

Speriamo che il sequestro non provochi indirettamente problemi sulla raccolta dei rifiuti a Caivano. La Finanza sta verificando pure se tutti i compattatori siano a posto con i documenti.

  1. Nicola PALMIERO 15 agosto 2017, 19:51

    Alla faccia della legalità. Il sig. Monopoli non era quello che sbandierava la legalità?
    Tornasse a fare il medico.

    Reply

Lascia un commento

Your email address will not be published.