Home Primo piano Caivano, piccolo gabbiano trovato a via De Gasperi. Volatili sempre più presenti...

Caivano, piccolo gabbiano trovato a via De Gasperi. Volatili sempre più presenti sul territorio

3087
0
SHARE

 

Caivano – Questa mattina presso il parco De Gasperi, come da video postato da Antonio Calvanese sui social network, un piccolo gabbiano è stato messo al riparo dalla Polizia Municipale.

Il piccolo volatile quasi pronto a spiccare il volo è ancora accudito da ‘mamma’ gabbiano.

 

Il motivo della loro presenza

I gabbiani in città sono sempre più presenti a causa dell’uomo, arrivano, attirati dalla presenza di immondizia o attività umane che lasciano cibo facilmente reperibile. A Caivano, sono tantissimi quelli che oramai vivono stabilmente mangiando all’interno della zona Asi dove trovano spazzatura in quantità enorme.

Il gabbiano è differente, per esempio, dal piccione: questo aumento della popolazione urbana dei gabbiani rende questi uccelli suscettibili nei periodi di nidificazione, quando i gabbiani sembrano essere più aggressivi, ma non ci sono stati mai attacchi completati all’uomo.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleDario D’Ambrosio e Teresa Fusco, un matrimonio parigino
Next articleNoemy Forny, la modella casertana più amata dai social
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here