Home Eventi&Spettacoli Don Patriciello a Castellamare per ‘Chi chiama ama 2017’

Don Patriciello a Castellamare per ‘Chi chiama ama 2017’

1545
0
SHARE
Don Patriciello a Castellamare per ‘Chi chiama ama 2017’

Castellammare di Stabia (Comunicato)- Quest’anno il Chi Ama Chiama raddoppia, due giorni intensi, al porto di Castellammare di Stabia sabato 1 e domenica 2 luglio, ricchi di novità e tante sorprese, al grido unanime di “Laudato sì”, il motto di questa quarta edizione.

 

E’ l’Enciclica sulla cura della casa comune di Papa Francesco il filo conduttore dell’evento, la riflessione drammatica su come l’intervento dell’uomo sia la causa del degrado del nostro territorio.

 

 

Sabato 1 Luglio

L’esibizione di giovani artisti stabiesi farà da contorno alla rappresentazione dei primi sei giorni della Creazione, il sabato 1 luglio, a cui seguirà il coinvolgente ed entusiasmante concerto del Coro Giovanile del Teatro San Carlo, i Sancarlini, diretto dal M° Carlo Morelli, felicemente impegnato in questo progetto sociale che da voce ai ragazzi delle periferie, intercettando i talenti della nostra città e nel contempo portando la cultura della bellezza nelle sacche di povertà e di disastro della nostra Napoli.

Don Maurizio Patriciello, parroco di Caivano, racconterà l’emergenza ambientale della “Terra dei fuochi” e il coraggio delle mamme che stanno vivendo l’inferno dell’ex Campania Felix; Marco Giordano, Presidente del Forum delle Famiglie della Campania e del Progetto Famiglia, testimonierà la bellezza della vita familiare e il diritto dei bambini a vivere sereni.

Domenica 2 Luglio

Domenica 2 luglio è il settimo giorno della Creazione. Un straordinario evento spirituale sarà accolto per la prima volta a Castellammare alle ore 20.00. Direttamente dal Santuario della Madonna delle Lacrime a Siracusa, arriverà sul porto, scortato dalle Forze dell’Ordine, il prezioso Reliquiario contenente proprio quelle Lacrime scaturite miracolosamente da una semplice immagine della Madonna, custodita in una casa, in una famiglia, Il segno dell’amore materno e della partecipazione della Madre alle vicende dei figli.

Ad accoglierle il nostro amato Vescovo mons. Francesco Alfano. Don Luigi Maria Epicoco, sacerdote dell’Arcidiocesi dell’Aquila interverrà con una toccante testimonianza preghiera, introducendo l’arrivo di Gesù Eucaristia e l’Adorazione. L’animazione sarà curata dal Coro della Chiesa di San Marco Evangelista di Castellammare di Stabia. La peregrinatio del reliquiario a Castellammare continuerà fino a mercoledì 5 luglio presso la Chiesa di Santa Maria del SS Rosario (Starza), vivendo un programma ricco di appuntamenti, come la visita all’Ospedale San Leonardo, alla Comunità Fanelli, veglie di preghiera, processioni e catechesi.

Ma non finisce qui, perché il #chiAMAchiama2017 è #socialvillage! Si, la novità di quest’anno è la creazione di un vero e proprio villaggio a cielo aperto su tutta l’area portuale, ideato insieme alla Pro Loco Castellammare di Stabia, con l’intento di valorizzare le eccellenze della nostra città.

Dalle ore 18 del sabato e della domenica il porto spalancherà le porte alla città, permettendo ai cittadini di compiere un percorso artistico culturale attraverso la tradizione locale, animato da artisti di strada per la gioia di grandi e piccini, da artigiani locali, da numerose associazioni, gruppi e movimenti quotidianamente impegnati al servizio del prossimo e che hanno voluto mettere a disposizione i propri talenti e carismi. Ed ancora… Street Food Stabia Port, dove accanto alle specialità nazionali, spiccheranno tanti ottimi prodotti tipici della tradizione gastronomica stabiese e campana.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCampo Rom, le carcasse di frigoriferi bruciate. Tutte le foto
Next articleCasolla in festa il 1 e 2 luglio con la sagra della porchetta e salsiccia
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here