Home Primo piano Notti roventi tra puzza e roghi. Cosa chiedeva nel 2012 il consigliere...

Notti roventi tra puzza e roghi. Cosa chiedeva nel 2012 il consigliere Monopoli…

3920
0
SHARE
Notti roventi tra puzza e roghi. Cosa chiedeva nel 2012 il consigliere Monopoli...

Roghi, roghi, roghi, maledettissimi roghi. Estate sempre rovente nella terra dei fuochi e a Caivano, nulla è cambiato e puzza e diossina viene aspirata dalla popolazione passivamente senza che la politica alzi un solo dito.

Messaggi ed email ci arrivano quotidianamente di gente che trova, spesso sui social, lo sfogo e il dialogo, che non trova con le persone che ha votato per essere rappresentati e per lottare sui problemi che assillano Caivano da anni, incendi, ma anche fabbriche che disperdono nell’aria puzza e chissà cos’altro.

Cambiano i sindaci, cambiano le amministrazioni ma la storia è sempre la stessa e se è possibile è ancora peggio, prima della chiosa pubblichiamo l’ultimo messaggio arrivato:

Messaggio diretto al sindaco Simone Monopoli

‘Sig. Sindaco, mi rivolgo a lei, quale primo cittadino di questo sfortunato Paese! Sfortunato perché non è amato da chi lo governa! Noi cittadini siamo letteralmente stanchi ed impauriti dalla situazione dell’aria che di notte, dopo l’1,30 e fino alle 6,00 del mattino, e’ irrespirabile! C’e’un “FETORE”che, come una iena, ti sorprende mentre dormi!

Per colpa di qualche fabbrica,appartenente a persone disoneste ,che non attivano i filtri,viene negato a noi cittadini il diritto di respirare!Cosa possiamo fare,oltre che denunciare? E’Lei, con le istituzioni, che devono prendere i dovuti provvedimenti! Anziche’ curare i teatrini politici, vedano cosa fare, come intervenire!

Il diritto a respirare, le ricordo ,che è il PRIMO!’

L’amministrazione Monopoli è quella che oltre a fare poco o niente (portare avanti il progetto videosorveglianza con enorme difficoltà), non ha rinnovato la convenzione alle Guardie Ambientali sul territorio, sperando di tanto in tanto in qualche sporadica segnalazione o uscita di qualche singolo.

Ma l’attuale sindaco Simone Monopoli nel 2012 cosa chiedeva al sindaco Falco e al dirigente Lanna?

Sedendosi su quella poltrona, in due anni, si è dato o ha dato una risposta alle sue stesse domande?

Il naso dei caivanesi ha la risposta…

SHARE
Previous article‘Scuola Viva’, le manifestazioni conclusive nelle scuole caivanesi
Next articleFortuna Loffredo, richiesta l’assoluzione per Caputo e Fabozzi
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here