Home Cronaca Blitz dell’Arma: sequestrata quella che doveva essere la seconda isola ecologica di...

Blitz dell’Arma: sequestrata quella che doveva essere la seconda isola ecologica di Caivano

2174
0
SHARE

di FRANCESCO CELIENTO

CAIVANO – Stamane i carabinieri della Tenenza di Caivano, coordinati dal tenente Antonio La Motta, hanno posto sotto sequestro, per violazione delle norme ambientali, l’area adiacente alla scuola di via Necropoli, un terreno non molto grande che doveva, almeno al momento in cui fu strutturato, una seconda isola ecologica a servizio dei cittadini.

L’opera, realizzata, oltre dieci anni fa,  a causa delle inadempienze della politica da allora fino ad oggi, non è mai servita, furono spesi pure altri soldi successivamente per bonificarla senza mai entrare in funzione, diventando automaticamente una discarica di rifiuti e rifugio di tossici e clochard, motivo per cui i militari hanno deciso di sigillare l’area.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleDon Maurizio Patriciello sostiene il piccolo Pio con un saluto su Facebook
Next articleTav – I rifiuti non sono tossici, ma le amministrazioni sono inerti
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here