Home Primo piano Napoli, semaforo verde per il VII International Symposium

Napoli, semaforo verde per il VII International Symposium

455
0
SHARE

Il maxi evento organizzato dalla UOSD Chirurgia protesica della sordità del Santobono-Pausilipon

di ANTONIO PARRELLA

 NAPOLI – Tutto pronto  per il gotha dell’Otochirurgia pediatrica internazionale, che si svolgerà da giovedì , 16 novembre, a sabato prossimo. Una tre giorni dove gli esperti del settore si confronteranno sul tema della sordità infantile, sulla importanza della diagnosi precoce e sul trattamento chirurgico della sordità.  Teatro del maxi evento sanitario sarà l’Hotel Excelsior, che ospiterà così il VII International Symposium on Childhood Deafness on Childhood Deafness, organizzato dalla UOSD di Chirurgia protesica della Sordità del Santobono Pausilipon di Napoli, Centro di Riferimento Regionale per gli Impianti Cocleari e Diagnostica Audiologica (delibera G.R. n. 662 del 19/05/2006).

L’importantissimo happening scientifico è stato messo a punto con il  patrocinio della Mediterranean Society of Otology and Audiology (MSOA), della Politzer Society, dell’Accademia Europea di Otologia e Neuro-Otologia (EAONO) e della SIOP, la Società Italiana di Otorinolaringoiatria Pediatrica. Presidente e coordinatore scientifico del Congresso, sarà il dottor Antonio della Volpe, responsabile della UOSD di Chirurgia protesica della sordità infantile dell’Ospedale pediatrico napoletano. Il Congresso, accreditato ECM, è rivolto ai medici specialisti in Otorinolaringoiatria, Audiofoniatria, nonché agli Audioprotesisti e Logopedisti. Lo sguardo sarà puntato in modo peculiare sui vari aspetti del trattamento della sordità infantile, sugli impianti cocleari e sugli impianti all’orecchio medio.

Parteciperanno al congresso in qualità di relatori, otochirurghi di chiara fama internazionale. Dunque ci sarà un confronto sulle più avanzate tecniche chirurgiche in tema di sordità infantile, sui devices di ultima generazione, sugli impianti bilaterali, e sulla riabilitazione del bambino impiantato. “Affronteremo in modo particolare le problematiche diagnostiche e terapeutiche inerenti alla sordità infantile nella sua complessità – spiega il dottor Della Volpe – e si parlerà sia delle forme neurosensoriali, dell’importanza dello screening precoce ed alla terapia protesica, che delle forme ad eziologia flogistico-infettiva. Sguardo puntato sulle problematiche terapeutiche, anche alla luce delle recenti linee guida pubblicate sia italiane che  straniere”.

Il programma scientifico prevede tre Sessioni, arricchite da Tavole Rotonde,  Free Papers, Workshop e Letture Magistrali. Ben 70 saranno i relatori internazionali che daranno il loro apporto all’evento scientifico: i maggiori esperti mondiali ed i padri dell’otochirurgia internazionale affiancheranno il dottor della Volpe che da anni,  a Napoli, dona l’udito con successo ai piccoli pazienti ipoacusici attraverso gli interventi di Impianto Cocleare. Annualmente, infatti, presso la UOSD di Chirurgia protesica della Sordità del Santobono, diretta da Della Volpe, un elevato numero di pazienti  ipoacusici viene sottoposto ad un accurato e rigido protocollo di selezione per la procedura di Impianto Cocleare.

La UOSD Centro di Riferimento Regionale per gli Impianti Cocleari e Diagnostica Audiologica si è attestata negli ultimi anni come una struttura di riferimento per questa procedura, non solo per i pazienti della regione, ma anche per quelli provenienti da altre regioni italiane. Inoltre, in seguito ad accordi internazionali, sono numerosi i piccoli pazienti ipoacusici che giungono all’osservazione del dottor della Volpe e della sua Equipe, provenienti da diverse aree dell’Area del bacino del Mediterraneo e che vengono sottoposti ad intervento chirurgico di applicazione dell’ Impianto Cocleare.

Ogni anno si eseguono presso la Struttura oltre 300  interventi di Microchirurgia otologica: Impianti Cocleari ed altre protesi impiantabili, quali protesi acustiche osteointegrate tipo B.A.D. nei bambini affetti da sordità; correzione chirurgica anatomo-funzionale delle malformazioni dell’orecchio: otodisplasie, atresie auris, displasie ossiculari; trattamento microchirurgico della patologia infiammatoria cronica otomastoidea, colesteatomatosa e non, mediante interventi di miringoplastica, timpanoplastica chiusa od aperta, in tempo unico o a stadi, svuotamento petromastoideo, etc.; trattamento delle paralisi facciali recenti mediante decompressione chirurgica del nervo facciale. Dal 2003 al 2017 sono oltre 1000 gli Impianti Cocleari effettuati  dal medico Della Volpe presso la UOSD Centro di Riferimento Regionale per gli Impianti Cocleari e Diagnostica Audiologica.

Per ulteriori informazioni sul congresso è attivo il numero telefonico: 3355251818 (dottor Antonio Della Volpe)

 

SHARE
Previous articleTiro a bersaglio con proiettili ad aria compressa, ferito un 22enne
Next articleRitrovata auto rubata al prolungamento Scotta
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here