Solidarietà a Nadia Toffa, la prima a parlare della Terra dei fuochi

Solidarietà a Nadia Toffa, la prima a parlare della Terra dei fuochi

Esprimiamo la nostra solidarietà alla giornalista, conduttrice televisiva Nadia Toffa, l’inviata de Le Iene su Italia 1. La giovane collega (1979) originaria di Brescia, è stata la prima ad occuparsi del caso della Terra dei fuochi, facendo dei servizi sullo sversamento abusivo di rifiuti sui terreni nell’alto Casertano e Napoli Nord. Allora, grazie alle denunce effettuate da Le Iene, il caso ebbe successo a tal punto da iniziare le prime battaglie accanto a padre Maurizio Patriciello.

Ieri, Nadia si è sentita male nel primo pomeriggio a Trieste. Inizialmente è ricoverata in Terapia Intensiva dell’Arta (Anestesia rianimazione terapia antalgica) presso l’Azienda Sanitaria Universitaria di Trieste, con prognosi riversata, per patologia cerebrale in fase di definizione. Nelle ore successive è stata ricoverata all’ospedale San Raffaele di Milano.

Tanti i messaggi di solidarietà, come l’inviato Luca Abete da Striscia La Notizia, al pizzaiolo Gino Sorbillo.

Noi de Il Giornale di Caivano siamo vicini a tutti i colleghi che come noi ogni giorno cercano di dare rilevanza al territorio che ci appartiene, in maniera gratuita e senza scopo di lucro.

Forza Nadia, tutta Caivano è con te.

Lascia un commento

Your email address will not be published.