Causa di lavoro Coppola/Comune di Caivano rinviata al 24 gennaio 2018

TribunaleNapoliNord

Tribunale NapoliNord

Si attendeva l’inizio del contenzioso innanzi Al Tribunale Di Napoli Nord fra il Dott. Vito Coppola e l’ex Sindaco Simone Monopoli in merito alla mancata attribuzione della posizione organizzativa, ma la prima udienza programmata per il 21 dicembre è stata rinviata al 24 gennaio 2018 l’inizio.

Sull’argomento abbiamo raccolto una dichiarazione del Dott. Coppola che tanto attende gli sviluppi della vicenda:

“Ho fiducia nel Giudice del lavoro Dott. Iacone e nel suo operato e spero di avere giustizia perché quanto disposto dall’ex Sindaco Monopoli in materia di posizioni organizzative oltre ad essere illegittimo sotto il profilo strettamente giuridico è stato anche un atto di brutale violenza nei confronti della mia persona e la mia carriera professionale.

La ragione per cui io ho adito il tribunale non riguarda sotto lo stretto merito della vicenda, ma ha una valenza più generale.

Il Giudice del lavoro dovrà esprimersi su quanto abbiamo richiesto stabilendo se è nei poteri di un Sindaco stravolgere i regolamenti interni dell’Ente e assegnare posizioni organizzative secondo principi che non rispettano ne i profili rivestiti ne le competenze certificate e i risultati raggiunti.

Il ricorso che ho proposto riguarda anche tutti i miei colleghi, per troppo tempo silenti sul modo di gestire la cosa pubblica in una palese violazione di norme sia in diritto che di fatto.

L’ obiettivo fondamentale è quello di ricondurre l’attribuzione delle posizioni organizzative all’ interno di un meccanismo chiaro e trasparente, cosa che non è avvenuta negli ultimi 15/20 anni dovei l’assegnazione delle posizioni organizzative avveniva non per capacità o merito ma per il grado di subordinazione dei Funzionari al ceto politico che governava il paese.

Sono fiducioso che quanto delibererà il giudice possa fare giurisprudenza in materia, in modo da salvaguardare i diritti e la dignità professionale di quanti hanno sempre lavorato per il bene pubblico senza mai piegarsi a ricatti e mantenendo la schiena diritta. ”

  1. E uno schifo più totale sono quarant’anni che il comune di Caivano ci ha abbandonato nel più totale degrado e la ricompensa che cos’è??? Lo sfratto vergognatevi ci sono bambini e adulti che se nn stanno attenti possono morire ho con un colpo circuito ho con una caduta sul acqua vergognatevi e che la divina provvidenza vi ripaghi con la stessa moneta tra l’altro monete e banconote in medicina che spediamo ogni anno xche ci portiamo bronchite raffreddori e tosse addosso permanente vergognatevi

    Reply

Lascia un commento

Your email address will not be published.