Home Primo piano Gara refezione scolastica, il 20 marzo l’apertura delle buste. Punti poco chiari...

Gara refezione scolastica, il 20 marzo l’apertura delle buste. Punti poco chiari nel capitolato

547
0
SHARE
refezione scolastica

Il Commissario Prefettizio Vincenzo De Vivo con proprio atto di indirizzo numero 25 del 19-10-2017 dava incarico al responsabile della Pubblica Istruzione dottoressa Damiano, di assicurare per l’anno 2017/2018 2018/2019 il servizio di refezione scolastica alle famiglie degli alunni che ne facevano richiesta.

Il servizio sarebbe dovuto partire all’inizio dell’anno 2018, invece con molta probabilità partirà solo a settembre del corrente anno, con i dirigenti scolastici che con non poche difficoltà hanno dovuto affrontare il problema in autonomia.

La scuola materna ‘Matilde Serao’ è restata nel limbo per tre mesi adesso una parte degli alunni  esce alle ore 13: e non fruisce del servizio mentre  un’altra parte invece utilizzano i pasti confezionati dai genitori.

Nel frattempo la procedura di gara è stata affidata al provveditorato interregionale delle opere pubbliche della Campania e l’apertura delle buste è prevista per il giorno 20 marzo 2018.

Le condizioni della gara

La gara sarà Aggiudicata con il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con l’attribuzione del 60% dei punti all’offerta tecnica e il 30% all’offerta economica.

Il capitolato d’appalto predisposto dalla dottoressa Damiano, ad una lettura più attenta, sembra essere stato mutuato da comuni di dimensioni demografiche più grande di Caivano e sicuramente creerà non poche difficoltà per la sua concreta  applicazione.

In particolare una parte significativa dei punteggi che saranno attribuiti per l’offerta tecnica riguardano elementi che sarà difficile controllare. Infatti nel capitolato è previsto:

  • 15 punti saranno attribuiti alla ditta che fornirà alimenti biologici;
  • 10 punti andranno invece alla ditta che  predilige la filiera corta oppure prodotti coltivati su terreni confiscati dalla camorra;
  • 10 punti arriveranno dalla fornitura di alimenti con marchi  IGP, DOP,STG ;
  • 7 Arriveranno per la fornitura di stoviglia in materiale riutilizzabile;
  • infine 8 punti saranno attribuiti alla ditta che fornirà numero 30 pasti gratuiti ai soggetti indigenti.

Punti poco chiari della gara

Probabilmente l’estensore del capitolato nell’attribuzione dei punteggi relativi all’impatto ambientale (punto 8) e delle stoviglie (punto 7) ha dimenticato che a Caivano non esistono centri di cottura comunale. Infatti nei criteri per l’assegnazione del punteggio è evidenziato che occorre la dichiarazione di impegno della ditta a garantire entro 30 giorni dall’avvio del servizio, nei centri di cottura comunale. Ma in quali centri?

Questo elemento potrebbe essere motivo di impugnativa per fare annullare tutti gli atti di gara, con questo capitolato sarà difficile selezionare un aggiudicatario che garantirà un servizio di qualità ai cittadini con molta probabilità quello che farà la differenza sarà l’offerta economica.

Speriamo soltanto che la gara sarà aggiudicata ad un costo inferiore di quello che attualmente è praticato dalle ditte a cui si sono rivolte i dirigenti scolastici.

SHARE
Previous articleNel rione Iacp arrestato 56enne per spaccio di droga
Next articleArrestato con mezzo chilo di marijuana in auto
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here