Home Primo piano Per la Caivano Runners un week end da ricordare

Per la Caivano Runners un week end da ricordare

653
0
SHARE

Week end da protagonisti per gli atleti della Caivano Runners. Titoli per la marcia con Annalisa Russo e Vincenzo Magliulo. Dario Santoro secondo a San Benedetto del Tronto, vince invece Malika Ben Lafkir ad Agropoli.

Trofeo Campano di Marcia in passerella

Sul Circuito stradale adiacente  l’Istituto Comprensivo Romeo Cammisa di Sant’Antimo  assegnati i Titolo Regionali Individuali e di Società del Trofeo Campano di Marcia Invernale 2018.   In vetrina la marciatrice Annalisa Russo e il marciatore Vincenzo Magliulo, entrambi del team Caivano Runners.

Nella gara clou Assoluti maschile sulla distanza di 6000m il Titolo  Regionale è andato al casertano Vincenzo  Magliulo del team Caivano Runners che ha avuto nettamente la meglio su Vincenzo Verde (Enterprise Sport & Service) e sul sannita Angelo Grasso della società Sannio Runners.  Ancora sulla distanza 6000m(15 giri)in  passerella vittoriosa  la Promessa della  Nazionale di Marcia Annalisa Russo (Caivano Runners)convocata dal prossimo dal  al 21  aprile al Raduno Nazionale del Centro Olimpico di Tirrenia.Al secondo posto tra le Assolute femminile si  è classificata Rosanna Ponticiello dell’Astro 2000 Benevento. Nel settore maschile Juniores ha conseguito il Titolo Regionale  Angelo Romano(Lib Am.Atl.

Maratonina dei Fiori – San Benedetto del Tronto

Dario Santoro
Dario Santoro

Compie vent’anni la Maratonina dei Fiori. Un traguardo significativo per la gara di 21,097 chilometri che si svolge a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), sulla Riviera delle Palme, con partenza da piazza Giorgini su un percorso interamente pianeggiante che si snoda verso il lungomare per poi tornare nel centro della città.

A vincere è stato il keniano Gideon Kiplagat Kurgat  della Virtus Lucca con il buon tempo di 1h05’36”, dietro di lui Dario Santoro della Caivano Runners (1h06’56”) e Doriano Bussolotto della Atletica Potenza Picena. (1h10’34”)

La 19ª Agropoli Half Marathon

E’ stato il marocchino Youssef Aich, dell’Associazione podistica “Il laghetto” a vincere, con il tempo di un’ora, otto minuti e dodici secondi, la XIX edizione dell’Agropoli Half Marathon, che si è tenuta questa mattina ad Agropoli. La manifestazione, organizzata da Roberto Funicello dell’Asd Libertas Agropoli, con il patrocinio del Comune di Agropoli ha visto salire sul secondo scalino del podio Marco Piccolo (1:10:32); terzo classificato Alberico Di Cecco (1:10:33). Per le donne primo posto per un’altra marocchina Malika Ben Lafkir (Asd Caivano Runners) con il tempo di un’ora diciassette minuti e 7 secondi; secondo posto per Hanane Janat (1:23:02) e terzo posto per l’italiana Marina Lombardi (1:23:58). Oltre mille gli atleti partecipanti, intervenuti da ogni parte d’Italia e, quest’anno, anche dall’estero (Germania e USA) per partecipare alla gara che si svolge su un percorso, di 21,097 km, omologato e certificato dalla Fidal, estremamente suggestivo tra le bellezze di Agropoli e il fascino dell’area archeologica di Paestum.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleLa Coppa Caivano ancora nel circuito Giro della Campania in Rosa
Next articleRifiuti. Il Comune non firma il contratto, ma lo fa rispettare dal punto di vista economico e delle penali
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here