Home Cronaca Nuove carcasse auto ritrovate, tra Caivano e Orta di Atella

Nuove carcasse auto ritrovate, tra Caivano e Orta di Atella

2993
0
SHARE

Ancora carcasse auto ritrovate ieri mattina nel territorio compreso tra la zona dell’imbocco dell’asse mediano tra Caivano e Orta di Atella. Sono state scoperte nove auto bruciate, in giornata sono state tutte prelevate dalla ditta Autodemolizioni 2000 S.R.L., che ha una convenzione gratuita con il Comune di Caivano.

Caivano, Orta di Atella, Afragola, Giugliano, Marcianise: la lista è lunga

Nuovi accumuli di carcasse che vanno a comporre il cimitero delle auto bruciate e molti rifiuti accumulati che faranno da materiale per i futuri roghi tossici. Si tratta di un fenomeno ormai sotto gli occhi di tutti, che non riguarda solo Caivano, ma diversi paesi limitrofi come Giugliano, Afragola, Cardito, e in questo caso anche Orta di Atella. Altri siti di smantellamento auto sono stati ritrovati a Marcianise.

La dinamica pare essere sempre la stessa, le auto sono bruciate sul luogo di ritrovamento. Infatti, restano sempre delle tracce di incendi e dei resti degli autoveicoli “scarnificati”, abbandonati per terra; non mancano anche oggetti personali dei proprietari delle auto che vengono bruciati insieme alle stesse. Ciò fa presumere che le auto siano rubate o prelevate da possibili ditte di autoricambi, di autonoleggio, auto-officine, o auto-demolizioni che cederebbero i veicoli a terzi, in cambio di uno smaltimento veloce senza lasciar tracce.

Le ipotesi che oggi avanziamo

Auto vecchie da demolire, che costerebbero troppo per farlo regolarmente, oppure veicoli nuovi o semi-usati rubati, che vengono scarnificati perché forse sono sfruttati i pezzi interni per un business tutto da scoprire. Restano aperti gli interrogativi.

Sono tutte ipotesi che avanziamo, per cercare di trarre una prima ricostruzione dei dati ottenuti. Ormai, il fenomeno si verifica da due anni, e solo a Caivano sono state ritrovate più di 270 carcasse.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here