Home Altri Comuni Il Colonnello dell’esercito Grilletto nominato Ufficiale al Merito

Il Colonnello dell’esercito Grilletto nominato Ufficiale al Merito

513
0
SHARE

NAPOLI – Si è tenuta il 2 giugno la celebrazione del 72° anniversario della fondazione della Repubblica. Presso il Mausoleo di Posillipo sono state deposte le corone di fiori in onore dei caduti e in Piazza del Plebiscito ha avuto luogo la cerimonia dell’Alzabandiera con schieramento del reparto interforze, nel corso della quale il Prefetto Carmela Pagano ha dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica.

Successivamente sono state consegnate, nell’incantevole scenario di Piazza del Plebiscito, Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana concesse dal Capo dello Stato a cinquantadue cittadini dell’area metropolitana di Napoli (44 Cavalieri e 8 Ufficiali).

Antonio Grilletto

Il Presidente Mattarella ha nominato Ufficiale al Merito della Repubblica il Tenente Colonnello Dottor Antonio Grilletto, unico nolano, che ha voluto gratificarlo con l’Alta onorificenza per “ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici ed umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari“. La benemerenza è stata concessa su proposta del Presidente del Consiglio Gentiloni che ha controfirmato il Decreto di nomina. Per la circostanza il Decreto Presidenziale è stato consegnato da Carmela Pagano, Prefetto di Napoli, alla presenza di Anna Manganelli, Commissario Prefettizio di Nola.

Sono state, altresì, consegnate la medaglia d’onore conferite alla memoria di Carlo Soprano, deportato e internato nei lager nazisti, la medaglia d’oro “Vittima del terrorismo” al Caporal Maggiore scelto dell’esercito italiano Giuseppe Russo, la medaglia di bronzo al valor civile a Patrizio Marrazzo e la medaglia d’oro al merito civile alla memoria di Teresa Buonocore. Nel corso della cerimonia cori di ragazzi delle scuole dell’area metropolitana e il coro delle voci bianche del S. Carlo di Napoli hanno eseguito brani musicali.

La cerimonia si è conclusa con il dispiegamento della bandiera italiana sulla facciata del Palazzo del Governo ad opera dei Vigili del Fuoco.

SHARE
Previous articleAlleanza Assicurazioni cerca personale a Caivano, Crispano, Cardito
Next articleNapoli, tutto pronto per la II edizione della grande kermesse “Arte che Cura”
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here