Home Cronaca Tentò di uccidere il connazionale fuori ad un bar del corso: preso...

Tentò di uccidere il connazionale fuori ad un bar del corso: preso albanese

1369
0
SHARE

CAIVANO – Il fatto successe a febbraio scorso. Un uomo si presentò in ospedale con una ferita originata da un colpo di arma da fuoco. Subito si attivarono le indagini, condotte dai Carabinieri della Tenenza di Caivano, guidati dal tenente Antonio La Motta, sotto il coordinamento della Procura di Napoli Nord. Il ferito, 24enne di nazionalità albanese, ebbe un lite per futili motivi in un bar situato nella parte centrale corso Umberto di Caivano, molto frequentato proprio dagli extracomunitari; fu attirato fuori all’esercizio commerciale da un connazionale il quale, nel tentativo di ucciderlo, gli esplose tre colpi nella regione inguinale. Ieri mattina l’aggressore di 27 anni, già noto alle forze di polizia per delitti contro il patrimonio (furto ed estorsione) e la persona (lesioni personali), è stato quindi destinatario di una misura cautelare in carcere, dove peraltro si trovava per altri reati, poiché ritenuto responsabile di tentato omicidio in danno del concittadino.

In particolare l’attività investigativa svolta dai Carabinieri è stata supportata dal sequestro di cose pertinenti e/o costituenti il corpo di reato, dall’identificazione ed escussione a testi oculari; dall’acquisizione di referti e cartelle cliniche circa le condizioni della vittima, dagli accertamenti urgenti sul luogo teatro degli eventi, dall’acquisizione di immagini filmate da sistemi di videosorveglianza che immortalavano le fasi del delitto, dalle  indagini tecniche su quanto in sequestro.

La procura della Repubblica ha quindi chiesto ed ottenuto l’arresto dell’uomo, firmato dal gip del Tribunale di Napoli per tentato omicidio aggravato da futili motivi.

SHARE
Previous articleNon ce l’ha fatta, morto l’anziano vittima dell’incidente a Succivo
Next articleMeteo, allerta gialla per domani sulla Campania, temporali in arrivo
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here