Home Politica Il commissario prefettizio Vincenzo De Vivo verso la sostituzione

Il commissario prefettizio Vincenzo De Vivo verso la sostituzione

2155
0
SHARE
Commissario prefettizio Vincenzo De Vivo
Commissario prefettizio Vincenzo De Vivo

Il prefetto Vincenzo De Vivo è alla guida di Caivano dal 18 settembre 2017, quando fu nominato dalla Prefettura di Napoli dopo la fine dell’amministrazione del sindaco Monopoli.

Dopo un anno, pare, che sia vicina la sostituzione dopo un lavoro che  non ha portato a grandi risultati.

I cittadini non sono contenti, difficilmente è possibile avere un colloquio e quando viene accordato la lista è molto lunga, queste le testimonianze  di diverse persone.

Come scritto più volte, c’è grande continuità con la scorsa amministrazione sciolta per infiltrazioni camorristiche, i dirigenti comunali premiati sono gli stessi e tengono salde le proprie poltrone e non vi è ancora soluzione nei problemi primari, anzi forse si è anche peggio.

Caivano è sempre sporca, non controllata, senza manutenzione e con diversi incarichi ‘strani’, le segnalazioni sono state tante, forse lui pagherà per tutti!

Pare sia stato già individuato il sostituto, a breve ne sapremo di più

SHARE
Previous articleAnche Boston ha il suo San Gennaro. Il busto benedetto San Francesco
Next articleUn cane salvato da un rumeno, grazie all’intervento di una volontaria
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here