Home Primo piano Caivano, il paese delle promesse che mai trovano una realizzazione

Caivano, il paese delle promesse che mai trovano una realizzazione

2662
0
SHARE

Caivano è il paese dove le promesse non si realizzano mai. E’ un incipit purtroppo realistico delle condizioni in cui versa. E’ caos in tutto, ma il perno principale verte sulla questione dei rifiuti. La ditta Buttol è in sciopero e abbondano in strada sacchetti di immondizia in modo scellerato. In questi giorni, c’è stato l’avviso di un‘ipotetica disinfestazione, che non è mai avvenuta. Ovviamente, come potevamo immaginare di liberarci dagli insetti, se prima non lo facciamo con i rifiuti?

Una vera emergenza sanitaria

E’ in corso una vera emergenza sanitaria, con la presenza di ratti e serpenti, mai vista prima. Una storia che va avanti da tutta l’estate, ma che i cittadini hanno sopportato a lungo senza reagire. Ora, la situazione è arrivata al culmine. Il panico si è diffuso nel giro di una settimana e sono sempre in aumento le persone che protestano e provocano per avere una risposa che ancora tarda ad arrivare.

Caivano, il paese delle promesse che mai trovano una realizzazione
Corso Umberto I

C’è chi propone una mobilitazione dal basso, con l’idea di protestare bloccando il corso principale e chi si lamenta dell’ordine delle cose, senza sapere davvero a chi appellarsi.
La verità è proprio questa, che Caivano è senza punti di riferimento. Le istituzioni sono assenti. Un paese morto, con un dissesto finanziario in corso d’opera, dove non c’è spazio per alcuna attività, neanche per l’immaginazione.
Un paese commissariato che non trova pace, nel giro di un anno ha visto tanti cambi di ruoli e di persone che hanno avuto il potere di cambiare l’amministrazione vigente, ma al contrario naviga sempre per le stesse acque. Senza un piano programmatico e una definizione delle attività è quasi impossibile auspicarci un cambiamento. Intanto aspettiamo ancora che l’immondizia venga raccolta, con la quinta rata da pagare già scaduta e i soliti propositi di immaginare un futuro migliore, che chissà se mai avverrà.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCaivano, arriva il viceprefetto Mone a sostituire l’ormai ex commissario De Vivo
Next articleUna caivanese prende parte alla serie Rai “L’Amica Geniale”
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger, social live strategist. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con Capri Event per interviste e servizi. Blogger Fanpage. Nel tempo libero si concede un po' di shopping e qualche serata tra gli amici. Nel tempo riflessivo si dedica alla lettura di saggi di psicologia e alla visione di film impegnati. Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here