Home Altri Comuni Lavoro, Palmeri: “All’Interporto di Nola parte ‘SPAZIO LAVORO’- la Regione Campania al...

Lavoro, Palmeri: “All’Interporto di Nola parte ‘SPAZIO LAVORO’- la Regione Campania al fianco delle imprese”

156
0
SHARE

COMUNICATO ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO

SONIA PALMERI

NOLA – Giovedì 8 novembre alle ore 10 all’interporto di Nola sarà inaugurato lo Spazio Lavoro. Nell’ottica di riorganizzare e potenziare i centri per l’impiego della Campania, con logiche di prossimità alle richieste di una utenza sempre più eterogenea, la nostra Regione, dichiara L’ assessore Sonia Palmeri, mira alla creazione di punti per il lavoro specialistici, che uniti agli attuali centri per l’impiego, rafforzino il link con il tessuto produttivo della nostra Regione.

La Campania, prosegue L’ assessore Palmeri, ha avviato da giugno 2018 il potenziamento dei centri per l’impiego, assumendo 561 dipendenti ex provinciali ed ha stanziato 16,5 milioni di euro per investimenti tecnologici, formazione personale e sviluppo reti informatiche.

Ciò in quanto ancora nulla è stato né deciso né avviato dall’attuale Governo. L’interporto di Nola e’ una delle realtà produttive più importanti della nostra regione. Occupa una superficie di 3 milioni di metri quadri e ospita più di 200 aziende, per circa 3000 addetti.

Insieme al CIS, che è il polo commerciale contiguo all’interporto, si arriva a un totale di più di 600 aziende con oltre 6500 addetti. Si tratta quindi di un distretto industriale del terziario avanzato dove si integrano tutte le fasi della filiera logistica/distributiva ed ogni tipo di servizio, da quelli ai trasporti, ai servizi di sistema e i servizi alle aziende e alle persone.

Il giro d’affari delle aziende ospitate rappresenta circa il 12% del PIL regionale così come certificato dalla Banca d’Italia. Nello specifico saranno assicurati i servizi specialistici di consulenza sui principali programmi di politiche attive del lavoro nazionali e regionali, di promozione e consulenza su forme contrattuali,  incentivi e credito agevolato finalizzati all’occupazione, inoltre la rilevazione dei fabbisogni formativi e occupazionali, la promozione e l’attivazione di ogni forma di tirocini. Una cura particolare sarà dedicata alla consulenza in materia di inserimento lavorativo delle categorie protette tema ed alla creazione d’impresa.

Nell’occasione sarà distribuita la guida pratica alle assunzioni dei disabili, primo esempio del genere in Italia di strumento agile che accompagna i datori di lavoro all’assolvimento dell’obbligo senza incorrere in sanzioni.

L’ iniziativa dell’apertura dello SPAZIO LAVORO della Regione Campania è stata possibile anche grazie alla sinergia e collaborazione istituzionale con il Presidente Gargiulo dell’ interporto di Nola, che ha messo a disposizione gratuitamente locali ed attrezzature, in cui presteranno servizio  dipendenti dei centri per l’impiego.

SHARE
Previous articleInes Trocchia posa con il compagno per Dolce & Gabbana
Next articleCena solidale con l’Associazione “Noi genitori di tutti” il 9 novembre
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here