Home Cronaca Mezzo governo a Caivano per la “Terra dei Fuochi”

Mezzo governo a Caivano per la “Terra dei Fuochi”

2623
0
SHARE

CAIVANO – Il vicepremier Di Maio e quattro ministri a Caivano: un evento storico, che si terrà lunedì 19 novembre. A seguito del problema della “Terra dei Fuochi”, che permane ancora (ieri altri due incendi fra la nostra zona e San Tammaro, ndr) il meetup locale dei Cinquestelle ha voluto fare le cose in grande ed è riuscito a portare praticamente tutti i ministri gialloverdi del governo Conte. Oltre al famosissimo Gigino Di Maio, ci sarà, ovviamente, il ministro dell’ambiente Sergio Costa, quello della difesa, Elisabetta Trenta, la responsabile del Sud, Barbara Lezzi, e il ministro della giustizia Alfonso Bonafede. L’evento si terrà alle 18.30 presso la villa comunale di Caivano “Falcone e Borsellino”. Sperando che alle parole, una volta tanto, seguano, i fatti… Di parole ne abbiamo sentito e letto a fiumi, di fatti pochi, la Terra dei Fuochi continua a bruciare…

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleIl racconto di Christian Basini, un giornalista di Milano su Caivano
Next articleI Carabinieri di Caivano e Casoria sequestrano armi, munizioni e droga al Parco Verde
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here