Home News Capodanno 2018, tutti i rischi per uso improprio dei fuochi d’artificio

Capodanno 2018, tutti i rischi per uso improprio dei fuochi d’artificio

242
0
SHARE
Capodanno 2018, tutti i rischi per uso improprio dei fuochi d'artificio

Capodanno 2018, come di consueto, si festeggerà con i soliti fuochi d’artificio. Il bilancio degli incidenti domestici che avvengono a Capodanno, proprio a causa dei petardi, parla chiaro: solo nel 2017 si sono verificati 184 feriti e 38 arresti.

Nonostante le dovute cautele, e i giorni dedicati alla prevenzione agli incidenti a causa dei fuochi d’artifici che diverse associazioni sul territorio organizzano, la gente continua a farne un uso improprio.

L’associazione nazionale dei vigili del fuoco in congedo delegazione di Caivano, ha infatti presentato la 4a edizione di “Capodanno sicuro” insieme ai Carabinieri della tenenza locale e al nucleo provinciale artificieri di Napoli. L’evento è stato organizzato in quattro date, con delle dimostrazioni pratiche della pericolosità dei botti e la visione di fotografie di alcune vittime che hanno rischiato la vita, nelle scuole cittadine per educare e prevenire con i bambini e i ragazzi.

Il pericolo si presenta non solo per gli esseri umani, ma anche per gli animali che indifesi subiscono una vera violenza con il continuo rumore che i botti provocano. Il rischio si presenta soprattutto per i cani e i gatti randagi che devono ripararsi in strada e spesso ne subiscono le conseguenze.

Ecco come prevenire i possibili incidenti:

  • Non lasciare mai sui balconi tende, teli di plastica, scope, contenitori di carta o plastica, tappeti, panni stesi, o qualsiasi materiale combustibile; togliere dai balconi e terrazzi tutti i materiali combustibili che potrebbe venire incendiati dal petardo di un vicino.
  • Non indirizzare mai i fuochi verso balconi, finestre, bidoni dell’immondizia, auto, addobbi natalizi.
  • Non collocare mai i fuochi d’artificio nelle vicinanze di luoghi abitati o dove siano depositi di erba, o alberi.
  • In caso di vento evitare di sparare quelli a razzo e comunque non lanciarli mai controvento.
  • Non accendere mai i fuochi dentro gli appartamenti, mai sui balconi e mai in prossimità di altre abitazioni o automobili.
  • Non accendere gli articoli pirotecnici vicino le case, persone e posti a rischio di incendio.
  • Non usare in caso di vento!
  • I fuochi d’artificio devono stare ad una certa lontananza dagli spettatori (se posizionati a terra a non meno di 15 metri, se con sistema a razzo a non meno di 30 m dalla zona di sparo), onde evitare possibili incidenti.

Come proteggere gli animali domestici:

  • Non lasciare che i cani affrontino in solitudine le loro paure e togliete di torno tutti quegli oggetti che potrebbero provocare ferite nel caso ci finissero contro.
  • Evitare di lasciarli all’aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, il primo è la fuga.
  • Non tenerli legati alla catena perché potrebbero strangolarsi.
  • Non lasciarle i gatti sul balcone perché potrebbero gettarsi nel vuoto.
  • Dotali di tutti gli elementi identificativi possibili.
  • Se si nascondono in un luogo della casa, lasciali lì, considerano sicuro il loro rifugio.
  • Rassicurare e tranquillizzare il cane o il gatto in queste circostanze equivale infatti a premiarlo proprio nel momento in cui è estremamente agitato.
  • Cerca di minimizzare l’effetto dei botti tenendo accese radio o tv;
  • Prestare attenzione anche agli animali eventualmente in gabbia: non tenerli sui balconi;
  • Nei casi di animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori andare con anticipo dal veterinario di fiducia;
  • Nel caso dei gatti , non guardarli negli occhi, potrebbero diventare aggressivi.
Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleInterventi a Casolla su strade sterrate e con dislivelli
Next articleIncidente grave stanotte a via Necropoli, 23enne si ribalta
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger, social live strategist. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con Capri Event per interviste e servizi. Blogger Fanpage. Nel tempo libero si concede un po' di shopping e qualche serata tra gli amici. Nel tempo riflessivo si dedica alla lettura di saggi di psicologia e alla visione di film impegnati. Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here