Home News Ritrovati 100 pneumatici abbandonati, urgente la videosorveglianza

Ritrovati 100 pneumatici abbandonati, urgente la videosorveglianza

614
0
SHARE
Ritrovati 100 pneumatici abbandonati, urgente la videosorveglianza

La Terra dei fuochi probabilmente quest’anno, non appena miglioreranno le condizioni climatiche, brucerà come non mai. Non è una premonizione, ma un fatto facilmente prevedibile, considerando il numero abnorme di rifiuti accatastati che si apprestano a diventare nuovi incendi. Tutto questo accade nei terreni incolti di Caivano, dove scarti aziendali, rifiuti urbani, pneumatici e tanto altro ancora sono abbandonati e formano discariche a cielo aperto.

Più di 100 pneumatici abbandonati

Proprio ieri, su segnalazione di un cittadino, i dipendenti comunali del settore ambiente sono stati avvisati di uno scarico di più di cento pneumatici ritrovato presso la Contrada Marzano, a pochi passi da un campo rom non autorizzato.

Gli interventi degli scorsi anni

Negli anni scorsi, grazie al lavoro degli addetti ai lavori del gruppo che avrebbe costituito la Protezione Civile, delle Guardie Ambientali d’Italia, fatto di sorveglianza e segnalazione di aree a rischio, il numero di roghi tossici è diminuito. L’anno 2017 sarà ricordato come il peggiore della storia della Terra dei fuochi, ma già il 2018 ha dato segni di progressiva diminuzione del fenomeno. 

Urgente la videosorveglianza

Il lavoro dei volontari del progetto “Terra dei Giovani” che l’anno scorso hanno raccolto più di 500 pneumatici abbandonati si è rivelato di grossa utilità, anche se gli scarichi abusivi continuano senza sosta.

E’ urgente l’installazione di un circuito di telecamere con videosorveglianza affinché i responsabili dei reati ambientali vengano definitivamente individuati. Il Comune di Caivano necessita di interventi mirati ad hoc. Non a caso, diverse iniziative, seguite dal commissario Giuseppe Mocerino, stanno per nascere affinché possa essere istituito un gruppo ufficiale di Protezione Civile, con varie associazioni afferenti e rendere finalmente il nostro paese il comune capofila di tutti gli interventi di tutela ambientale.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here