Home Cronaca Un mazzo di fiori fuori la caserma dei Carabinieri: “chi tocca voi...

Un mazzo di fiori fuori la caserma dei Carabinieri: “chi tocca voi tocca i cittadini onesti”

2999
0
SHARE

CAIVANO – Un mazzo di fiori vari, anonimo, è comparso stamattina 15 aprile all’improvviso, attaccato ai cancelli di protezione della caserma “Giovanni De Giorgi” di via Frattalunga, per ricordare la morte del maresciallo Vincenzo Di Gennaro, appena 47 anni, ucciso vigliaccamente da un bandito in Puglia, che ha commosso l’Italia.

A testimoniare l’affetto per l’Arma locale, una persona di un certa età che ha scritto sul bigliettino, spillato vicino ai fiori: “Chi tocca i Carabinieri tocca le persone oneste. Con profondo dolore le mie sentite condoglianze. Un cittadino onesto”. Può sembrare un gesto normale ma non è così perchè mai ci risulta che quando sono successi questi lutti per la Benemerita qualcuno ha manifesto solidarietà in questo modo all’Arma a Caivano.

Solamente quando a Nassyrya (Iraq) nel 2003 caddero per un attentato oltre una decina di militari, la città di Caivano organizzò una fiaccolata che si concluse proprio davanti alla caserma, all’epoca comandata dall’allora tenente Nicola Guercia.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleMorto il giovane Raffaele dopo bypass gastrico per dimagrire
Next articleI ‘Nobili’ anche a Caivano con l’esclusiva linea Calcio Napoli
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here