Home News Aspettando Campiglione… Poche luminarie ed è subito polemica

Aspettando Campiglione… Poche luminarie ed è subito polemica

825
0
SHARE
Aspettando Campiglione... Poche luminarie ed è subito polemica

Si avvicina la Festa di Campiglione, mancano pochissimi giorni e ormai le luminarie sono state installate in diverse parti della città. Capita però, come già da diversi anni sta succedendo, che alcuni commercianti lamentino della mancanza delle luminarie in prossimità dei propri negozi.

Il servizio delle luminarie è stato debitamente a carico di diversi commercianti e politici locali, che hanno deciso di fare una donazione per l’evento. Le luminarie sono state installate fino all’incrocio con via Rosselli, escluso il resto del corso e la villa comunale. Molti commercianti, dell’area nord di Caivano, si lamentano di essere stati “esclusi” dalla festa.

Via Sant’Arcangelo è già bloccata da un anno a causa dei lavori per il rifacimento della fognatura, che stanno causando numerosissime difficoltà ai residenti e ai commercianti. Se a questo aggiungiamo anche l’esclusione dalla festa, il malcontento cresce di molto.

Comprendiamo sicuramente le difficoltà economiche degli esercenti commerciali, c’è crisi diffusa nell’aria. Le problematiche sono di tipo strutturale, ma è anche vero che la festa è di tutti.

Zona area nord di Caivano esclusa…

La zona nord di Caivano è completamente esclusa dalla partecipazione della festa, il che non è giusto, se pensiamo che si tratta di un evento che coinvolge tutta la comunità. E’ anche vero però che ogni commerciante può organizzarsi autonomamente per dare un contributo all’evento.

Ricordiamo, ancora una volta ai nostri lettori, che la Festa patronale di Campiglione è interamente organizzata dai cittadini, col patrocinio morale del Comune di Caivano.

Siate comprensivi, la festa è di tutti. Noi con il nostro giornale faremo in modo da non farvi sentire “soli” con delle dirette per tutto il paese #aspettandoCampiglione2019

SHARE
Previous articlePusher di Caivano spacciava a Caserta, ora agli arresti domiciliari
Next articleLa Polizia locale revoca l’assemblea per non arrecare danno ai cittadini
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger, social live strategist. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con Capri Event per interviste e servizi. Blogger Fanpage. Nel tempo libero si concede un po' di shopping e qualche serata tra gli amici. Nel tempo riflessivo si dedica alla lettura di saggi di psicologia e alla visione di film impegnati. Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here