Home News L’arte di lanciare sacchetti di immondizia a caso, anche fuori la banca…

L’arte di lanciare sacchetti di immondizia a caso, anche fuori la banca…

1781
0
SHARE
L'arte di lanciare sacchetti di immondizia a caso, anche fuori la banca...

Non è uno scherzo, ma la pura verità. I cittadini di Caivano ogni tanto lanciano “sacchetti selvaggi” in luoghi vietati. Un esempio è quello di stamane. Proprio all’angolo dell’ingresso della filiale di Banca Intesa, su Corso Umberto I, abbiamo trovato questo splendido esemplare d’ “arte contemporanea”, ovvero un sacchetto di immondizia.

Non abbiamo ancora compreso quale logica ci sia dietro un’azione del genere: lassismo, inciviltà, ignoranza? Fatto sta che il fenomeno si presenta ovunque in città. Va quasi di moda lanciare sacchetti singolari davanti ad un istituto finanziario, o un edificio pubblico, o negozi.

Qualcuno direbbe che non stiamo dicendo nulla di nuovo, e infatti è così, però il quesito permane:“Cosa scatta nella mente delle persone che spinge a fare un’azione del genere?” A voi cittadini, la risposta!

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleForza Italia: “Pubblicato avviso su impianto rifiuti, ora la parola ai cittadini”
Next articleTrovato ragazzo morto tra Caivano e Marcianise per droga
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here