Home News “Anch’io sono la Protezione Civile”, Edizione 2019

“Anch’io sono la Protezione Civile”, Edizione 2019

394
0
SHARE

L’ Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo – delegazione di Caivano – ha partecipato al progetto “Anch’io sono la protezione civile”, un campo estivo destinato ai ragazzi dai 10 ai 16 anni, al fine di educare i partecipanti, valorizzandone le competenze organizzative e relazionali.

Focus: ambiente e territorio

L’ambiente al primo posto, la tutela e la salvaguardia della natura, della specie umana, come comportarsi in caso di una calamità, sono stati questi i temi trattati durante gli incontri tra i volontari e gli allievi.

Il progetto è organizzato dalla Protezione Civile italiana, in collaborazione con le Regioni e le attività locali di volontariato, nonché altre organizzazioni nazionali.

Caivano: “Anch’io sono la protezione civile” Edizione 2019

Per l’edizione 2019 sono stati organizzati 300 campi scuola, e quindi 8mila ragazzi che si sono confrontati in tutta Italia.

Le unità operative della Protezione Civile:

  • Forze di Polizia
  • Vigili del Fuoco
  • 118
  • Croce Rossa Italiana
  • Comuni, Regioni
  • Servizio Nazionale della Protezione Civile

70mila giovani dai 10 ai 16 anni

Caivano, campo scuola dal 1 al 5 luglio

Il campo scuola è stato organizzato dal 1 al 5 luglio, presso il Palazzo dell’Infanzia e dell’Adolescenza a Pascarola.

A dare un contributo, i volontari dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco in Congedo:

Fanire Alfredo, Fanire Giusy, Fanire Antonella, Giancarlo D’ambrosio, Antonella Marzano, Carmen Ambrosio, Marika Manna, Angelo Falco e Giuseppe Caputo

Tutti sono stati coadiuvati dal Presidente Franco Ambrosio.

Lezioni: gli argomenti

Sono intervenuti i Carabinieri della Tenenza di Caivano, che hanno insegnato ai ragazzi le regole principali da rispettare per gli interventi d’urgenza sul territorio, il Dottor Vito Coppola che ha spiegato le regole per una buona raccolta differenziata. Noi della redazione “Il giornale di Caivano”, insegnando ai bambini le regole del vivere civile, sottolineando l’importanza dei valori verso le persone e l’ambiente.

Infine, è intervenuta Ludovica Panzerotto, ufficio stampa del Dipartimento della Protezione Civile, che con una lezione tecnica sulla prevenzione e sui rischi causati dalle calamità naturali, ha valorizzato le abilità dei partecipanti, con giochi di squadra.

I bambini hanno giocato ed appreso, hanno mangiato in mensa e si sono divertiti socializzando tra loro. Sono nate nuove amicizie e questa è la parte più bella dei campi estivi. Attendiamo la prossima edizione.

GALLERY

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCinzia Buonfiglio, consigliera Ato Rifiuti 1, chiede convocazione per Biotech
Next articleGemellaggio tra Italia e Honduras grazie all’ Asd Progetto Giovani Cardito
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger, social live strategist. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con Capri Event per interviste e servizi. Blogger Fanpage. Nel tempo libero si concede un po' di shopping e qualche serata tra gli amici. Nel tempo riflessivo si dedica alla lettura di saggi di psicologia e alla visione di film impegnati. Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here