Home Cronaca Incendio nei dintorni della torre piezometrica di Caivano, vigilano pompieri e polizia...

Incendio nei dintorni della torre piezometrica di Caivano, vigilano pompieri e polizia urbana

2346
0
SHARE

CAIVANO – “Rogo quotidiano” continua. E’ in via di spegnimento (ore 17.43) un incendio di sterpaglie, quindi non di materiale pericoloso per la salute pubblica, in un terreno situato di fronte alla torre piezometrica di Caivano, che si trova al limite del quartiere Parco Verde; sul posto la polizia urbana, guidata dal maggiore Gaetano Alborino, sta vigilando sull’operazione di spegnimento dei vigili del fuoco che è quasi terminata.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleAssenteismo al Cardarelli, indagato per truffa l’ex vicesindaco Sabatino Peluso
Next articleProgetto “Piedi, cuore, testa e mani” per 700 ragazzi di Scampia e Caivano
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here