Home Cronaca Il Pd attacca la Commissione: poco incisiva sulla Biotech. La risposta: lo...

Il Pd attacca la Commissione: poco incisiva sulla Biotech. La risposta: lo vuole la Regione…

293
0
SHARE

CAIVANO – Questione Biotech ancora al centro del dibattito politico. Questa volta il Partito Democratico di Caivano con una lettera a firma del “reggente anziano” Franco Marzano (il segretario Antonio Angelino si dimise) ha espresso rammarico perché in sede di Conferenza dei Servizi inerente il progetto “Biotech”, la Commissione Straordinaria non avrebbe rappresentato la contrarietà dei cittadini caivanesi alla realizzazione dell’impianto. La forza politica di Zingaretti ha ricordato che il consiglio comunale nel 2010 (giunta Tonino Falco) votò una moratoria per impedire l’installazione di qualsiasi impianto inquinante su un territorio già devastato. Inoltre, il Pd ha allegato lo studio commissionato dalla Procura di Napoli Nord e svolto dall’Istituto Superiore di Sanità, da cui emerge che il nostro territorio, insieme a quello di Giugliano (manco a dirlo anch’esso sede di vari impianti di rifiuti), è il più inquinato e a rischio di malattie tumorali in Campania.

Da parte del Comune – i commissari non possono rilasciare dichiarazioni ufficiali senza il consenso del ministero – filtra una certa disapprovazione perchè l’ente locale ha fatto la sua parte esprimendo il No mentre la Regione Campania (guardacaso a guida Pd, ndr), uno degli enti maggiormente importanti in fatto di autorizzazioni alle industrie, ha dato parere positivo alla realizzazione della Biotech a Caivano. Dov’erano – probabilmente si domandano nelle stanze del Comune – i dirigenti del locale Partito Democratico quando De Luca ha deciso ciò?

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleValorizzare le strutture del territorio, la villa di Pascarola
Next articleImpatto frontale, muore sul colpo un immigrato a bordo della sua bici
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here