Home Cronaca I dipendenti delle Buttol Caivano pronti nuovamente a scioperare

I dipendenti delle Buttol Caivano pronti nuovamente a scioperare

1725
0
SHARE

Gli operai del cantiere di Caivano per quanto riguarda l’azienda di nettezza urbana hanno fatto pervenire un comunicato alla nostra redazione su possibili scioperi visto il perdurare delle problematiche a loro legate.

COMUNICATO – I lavoratori del cantiere di Caivano, considerato il perdurare delle criticità presenti sul cantiere in oggetto, visto che a tutt’oggi non vi è stato alcun riscontro concreto per la risoluzione delle problematiche lamentate né da parte della società Buttol srl (attuale gestore del servizio di raccolta rifiuti) né da parte dell’Ente committente, 

COMUNICANO

Alla cittadinanza del comune di Caivano che l’agitazione del personale in forza presso il suddetto cantiere è tutt’ora in essere e si riserva di proclamare un ulteriore manifestazione di sciopero così come previsto dalla normativa vigente in materia in assenza di risoluzioni concrete.

Si scusano, inoltre, con i cittadini per gli eventuali disagi che potrebbero verificarsi

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleDal primo ottobre parte il censimento della popolazione 2019
Next articleIl quartetto “Le mille bolle blu” vince al Festival SanremoCantaNapoli
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here