Home News All’Istituto De Gasperi, sarà presentato Il Waste Travel 360°

All’Istituto De Gasperi, sarà presentato Il Waste Travel 360°

542
0
SHARE

Lunedì 14 ottobre, dalle 9,00 alle 13,00 all’Istituto Comprensivo 2° “Alcide De Gasperi” (plesso scolastico di via Rosselli), ci sarà la presentazione di Waste Travel 360° patrocinato dal Comune di Caivano, ANCI e Ministero dell’ambiente.

L’iniziativa è destinata alle scuole primarie e ha lo scopo di raccontare agli allievi l’importanza del riciclo dei rifiuti, attraverso un percorso interattivo.

Waste Travel 360° a Caivano – Cos’è?

Waste Travel 360 è il primo progetto di realtà virtuale applicata all’economia circolare, volto a sensibilizzare i giovani e le famiglie sull’importanza del valore del rifiuto inteso come risorsa indispensabile per tutelare il mondo in cui viviamo.

Il virtual tour, in particolare, è uno strumento composto di immagini a 360°, navigabili intuitivamente da tutti i dispositivi, che permette al fruitore di compiere una visita immersiva ed interattiva, grazie alla resa grafica e alla qualità delle immagini HD.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleOrigini di Pascarola, le famiglie nobili e la demografia…
Next articleLa fiaccola della speranza il 25 ottobre con partenza dal Parco Verde
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here