Home Eventi&Spettacoli Il giornalista Antonio Parrella riceve il prestigioso Premio Nazionale Mario Fiore

Il giornalista Antonio Parrella riceve il prestigioso Premio Nazionale Mario Fiore

330
0
SHARE

Prestigioso riconoscimento per il professore Antonio Parrella, nostro collega e giornalista del Mattino, al quale è stato assegnato il Premio Nazionale “Mario Fiore”, giunto alla V edizione.

La grande kermesse, voltasi lo scorso weekend, è stata organizzata dalla sezione di Napoli dell’Anget (Associazione Nazionale Genieri e Trasmettitori), con il patrocinio di Esercito, Regione Campania, Comune di Napoli, Comune di Pozzuoli, “In Viaggio” e Accademia Aeronautica di Pozzuoli. Premiate le eccellenze per le sezioni “Forze Armate”, “Cultura”, “Giornalismo”, “Legalità”, “Sociale e Sport” e “Innovazione”.

Tra i premiati della sezione dedicata al giornalismo oltre ad Antonio Parrella è stato premiato anche Ottavio Lucarelli (presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania). “Ricordare il sacrificio di un giovane ufficiale dell’esercito italiano, deceduto nel 1918 sul campo di battaglia ad appena 32 anni per difendere la Patria, racchiude l’essenza della fedeltà e dell’amore – commenta l’ideatore ed organizzatore della manifestazione, Adriano Esposito, presidente dell’Anget di Napoli e sottotenente del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana –  un plauso particolare va al Generale di Brigata Aerea Paolo Tarantino, comandante dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, che ci ha consentito di svolgere la manifestazione presso questa meravigliosa sede”.

Riconoscimenti sono stati assegnati tra gli altri ai generali Gualtiero Mario De Cicco e Francesco Bianco, ai colonnelli Amedeo Cristofaro, Giampiero Battipaglia, Nicola Lucivero, Gianluca Zulini e Vincenzo Fiore, al tenente commissario della Croce Rossa Italiana Raffaele De Rosa e all’ispettrice Anna Costabile.

Per la cultura Paolo Maresca, per la legalità l’avvocato Hillary Sedu e il maggiore Biagio Chiariello, mentre per l’innovazione sono stati premiati gli ingegneri Oliver Tahir e Flavio Farroni. Per il sociale e lo sport, Paolo Monorchio (presidente del comitato di Napoli della Croce Rossa Italiana) e la campionessa paraolimpica Immacolata Cerasuolo.

La commissione del Premio è stata presieduta dall’ingegnere Paolo Fiorentino. Il cerimoniale di premiazione è stato preceduto da una suggestiva interpretazione dell’Inno Nazionale di Mameli da parte del gruppo musicale, tutto al femminile, “Le Esperidi”, che hanno poi allietato l’evento con l’esecuzione di altri brani. Presenti in sala anche i liceali dell’istituto di Sarno.  

Alla kermesse hanno partecipato tra gli altri gli studenti del liceo statale “Tito Lucrezio Caro” di Sarno, premiati insieme ad una loro docente. “Un ringraziamento di cuore va anche a tutto lo staff di questa edizione per il fondamentale apporto alla riuscita dell’evento: Ciro Silvestre, Alessandra Nespolino, Adriano Bevilacqua, Francesco Gallo, Vincenzo Cangiano, Giulio Mirabella e Angela Manzo”. 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleEffettuata la rimozione ecoballe dopo l’apertura dell’inceneritore di Acerra
Next articleErbacce e topi nella scuola, esposto-denuncia alla Asl dei genitori del plesso “Don Diana”
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here