Home Cronaca Donna investita al corso Umberto è in fin di vita

Donna investita al corso Umberto è in fin di vita

27570
0
SHARE

Un’anziana donna è in fin di vita dopo essere stata investita sulle strisce pedonali al corso Umberto I nei pressi dell’edicola della villa comunale da un tir.

La signora Maria, come è chiamata dal circondario, stava attraversando la strada col suo bastone, ma l’uomo alla guida del tir non se ne è accorto investendola e tagliandone completamente la gamba sinistra. Un uomo fermo sul marciapiede ha evitato il peggio lanciandosi sul mezzo, altrimenti la donna rischiava di essere schiacciata.

Sul posto immediatamente la Polizia Locale che ha tentato di soccorrere la donna oltre a deviare il traffico, in pochi minuti la strada si è affollata di gente che ha coperto la donna con gli ombrelli sotto la pioggia.

Dopo circa 15 minuti l’ambulanza ha soccorso la donna e portata in ospedale in codice rosso.

In questo momento il corso Umberto I è chiuso all’altezza della villa per i rilievi del caso, impegnati sul posto i carabinieri e la Polizia Locale.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleIl video del furto di un’auto a Casalnuovo e ritrovata a Caivano
Next articleArrestato pusher, anche per resistenza a pubblico ufficiale
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here