Home Cronaca Buche stradali, anche don Maurizio “bacchetta” i commissari del Comune

Buche stradali, anche don Maurizio “bacchetta” i commissari del Comune

1891
0
SHARE

CAIVANO – Il suo ruolo di religioso non gli ha consentito di dire altro per questioni di diplomazia fra istituzioni. Ma chi lo conosce sa bene che i suoi consigli sono spesso delle gentili stilettate. Don Maurizio Patriciello, il prete che ha fatto scoprire all’Italia l’inquinamento ambientale correlato ai morti per tumore, ieri venerdì 6 dicembre ha scritto un posto sul suo profilo Facebook in cui, con gentilezza e garbatezza, ha supplicato i commissari straordinari che reggono il Comune di Caivano di intervenire sulle buche stradali, anzi le autentiche voragini, che spesso vengono pure rattoppate, è vero, ma il più delle volte non durano molto. Ecco il post del sacerdote, a cui speriamo segua un finalmente un intervento serio e deciso dell’ente locale.

Signori Commissari Straordinari di Caivano, per favore, per cortesia, per carità, provvedete a far chiudere le buche – autentiche voragini – sulle strade di Caivano, il Comune che lo Stato ha affidato alle vostre cure e alla vostra sapienza amministrativa. Fatelo con urgenza. Non tanto per le nostre macchine che si rovinano; non per la mortificazione di vedere Caivano arretrare sempre di più verso il degrado. Ma solo perché da un giorno all’altro ci potrebbe scappare il morto. Per evitare le buche-voragini, infatti, alcuni automobilisti fanno manovre spericolate e pericolose. Conto sulla vostra sensibilità e senso di responsabilità. Vi ringrazio.

Padre Maurizio Patriciello, parroco al Parco Verde in Caivano

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleCaivano. Iniziata la raccolta farmaci per i popoli del deserto del Sahara
Next articleDammi un’identità, l’iniziativa per la registrazione dell’anagrafe canina
Francesco Celiento
Francesco Celiento, giornalista dal 1997, diventa pubblicista a soli 22 anni scrivendo il suo primo articolo nel 1992. Inizia a collaborare con quotidiani come "Il Giornale di Napoli" "Il Roma", "Cronache di Napoli" come corrispondente locale di cronaca nera, bianca e sport. Può vantare diverse collaborazioni nel corso della sua carriera, con i giornali: "Napoli Metropoli", "Ideacittà", "Cogito", "Non solo sport", "Freepress", "L'orizzonte", "Città del fare News". Ha lavorato come addetto stampa del comune di Caivano (2004) e di Frattamaggiore (2006); si è inoltre occupato di rassegne stampa nel mondo della moda e dei concorsi di bellezza (Miss Italia, Miss Mondo). Collabora con il Giornale di Caivano dal 2015, anno in cui insieme a Pasquale Gallo, ha fondato il blog. Da pochi mesi è addetto stampa dell'osservatorio per la legalità di Scampia. Ha avuto diversi riconoscimenti alla carriera, come il Premio Giornalistico "Don Gaetano Capasso" e la menzione speciale, come giornalista locale, per il Premio Eccellenze di Caivano nel 2017.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here