Home Altri Comuni Afragola, l’Istituto Pertini in Erasmus, un’esperienza da incorniciare

Afragola, l’Istituto Pertini in Erasmus, un’esperienza da incorniciare

552
0
SHARE

AFRAGOLA – Si è svolta in Francia la prima mobilità del progetto Erasmus ‘Le Patrimoine culturel et son rôle dans le développement personnel des élèves’.Alla mobilità, tenutasi dal 25 al 29 novembre 2019, hanno preso parte 5 studentesse delle classi terze e quarte del liceo Scienze Umane opzione economico-sociale, accompagnate dai professori Paolino Parisi e Sara Erpete e dal dirigente scolastico, professore Giovanni de Pasquale, dell’istituto ‘Sandro Pertini’ di Afragola.

La scuola ospitante, il Liceo ‘Paul Langevin’, è situata a Beaucaire, nel dipartimento del Gard (regione dell’Occitania) una città silenziosa ma bella ed accogliente, caratterizzata da stradine particolari e boschi colorati da fiori ed alberi di vario tipo, dove si respira un clima di totale tranquillità e pace.Questo viaggio si è rivelato un’esperienza totalmente formativa per le studentesse che si sono arricchite dal punto di vista sia culturale che personale, soprattutto grazie al confronto con ragazzi di diverse nazionalità: rumeni, turchi, portoghesi e francesi.

Tutta l’équipe ha preso parte a diverse attività didattiche finalizzate alla scoperta, all’analisi e allo studio del patrimonio culturale e naturale locale, potenziando, nel contempo, anche le competenze in lingua francese. Attraverso workshop formativi, inoltre, tutti i gruppi di lavoro, formati da allievi e docenti delle diverse nazionalità, hanno affrontato, confrontandosi, temi molto importanti dal punto di vista sociale ed etico, come l’abolizione degli stereotipi e dei clichés, favorendo così il dialogo interculturale e lo sviluppo di una mentalità aperta ai valori della tolleranza, dell’accoglienza dell’altro e della pace.

In questo scambio interculturale, incoraggiato dal progetto Erasmus +, il viaggio ha assunto una delle sue accezioni più nobili, quella di faro sull’arte nelle sue molteplici forme, mirato a sensibilizzare i giovani alla conoscenza, al rispetto e alla valorizzazione delle peculiarità storico-artistiche del territorio europeo. A tale scopo sono state organizzate visite guidate nelle città di Beaucaire (Abbaye de Saint Roman), Arles, Avignone e Marsiglia e all’incantevole Pont du Gard, un acquedotto romano a tre livelli che domina il fiume Gardon.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleComunali, stasera incontro fra Liberi Cittadini e Pd per costruire coalizione di centrosinistra
Next articleCaivano cambia ditta per la raccolta dei rifiuti
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here