Home Cronaca Produzione e vendita abusiva. Sequestrati alimenti in un panificio a Caivano

Produzione e vendita abusiva. Sequestrati alimenti in un panificio a Caivano

4694
0
SHARE

Controlli a tappeto in tutta la città di Napoli e provincia, dopo varie segnalazioni su vendita abusiva di carciofi per strada e pane, appena sfornato posizionato su bancarelle, senza alcuna autorizzazione. Tanti i panifici abusivi sequestrati, tra questi anche uno presente a Caivano.

A Caivano, un sequestro di un panificio

I carabinieri della tenenza locale, insieme a quelli del Nas. di Napoli, hanno bloccato l’autista di un furgone all’interno del quale erano conservati grossi cesti di pane privi di indicazione sulla tracciabilità.

Sequestrati 120 kg di prodotti, e multa di 1500 euro per il titolare

Sono stati individuati successivamente i locali dove il pane veniva preparato e messo in vendita, tra polvere e sporcizia, con dei prodotti da forno esposti senza involucro protettivo e indicazioni circa la filiera produttiva. Sono stati sequestrati 120 chili di alimenti vari e il titolare dell’attività ha ricevuto una multa di 1500 euro.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleNessuno si occupa di bonifiche in Campania, allarme rifiuti
Next articleIncidente tra due auto al rione Iacp, correvano ad alta velocità
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger, social live strategist. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con Capri Event per interviste e servizi. Blogger Fanpage. Nel tempo libero si concede un po' di shopping e qualche serata tra gli amici. Nel tempo riflessivo si dedica alla lettura di saggi di psicologia e alla visione di film impegnati. Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here