Home Cronaca Videosorveglianza ancora nulla, rifiuti al parco Tav

Videosorveglianza ancora nulla, rifiuti al parco Tav

399
0
SHARE

Il parco Tav a via Sant’Arcangelo in prossimità dei Regi lagni è diventato il punto di scarico dei rifiuti speciali, quelli che quotidianamente vengono gettati nei terreni di Caivano.

Il parco, mai consegnato, e quindi mai inaugurato è stato vandalizzato quando mancavano pochi lavori al termine.

Ora è lo spazio dove i ‘corrieri’ dei rifiuti vanno a scaricare frigoriferi, gomme e altri scarti speciali.

rifiuti parco Tav Caivano

Dopo tre anni si attendeva l’accensione delle telecamere per la videosorveglianza del patto Terra dei Fuochi, dove Caivano ha ottenuto il finanziamento di ben 500 mila euro per riqualificazione di alcune aree e dell’accensione delle telecamere ultramoderne per registrare e identificare chi scarica rifiuti.

Nè la politica nè la commissione straordinaria sono stati capaci di terminare il progetto che doveva essere funzionante da almeno un anno.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleRinnovati i decreti ai sovraordinati: ora si faccia legalità!
Next articleL’ex commissario di Caivano Marco Valentini è il nuovo prefetto di Napoli
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here