Home Cronaca Ripulita la zona dell’ex isola ecologica a via Necropoli

Ripulita la zona dell’ex isola ecologica a via Necropoli

785
0
SHARE

Oltre ai lavori per realizzare la nuova fognatura del centro storico che sta interessando via Necropoli da diversi mesi, i cittadini lamentavano lo stato di degrado dell’area dell’ex isola ecologica, diventata nel tempo deposito e scarico per la ditta che lavorava sul territorio.

Nel frattempo parte della zona era stata occupata da alcuni senza tetto che avevano portato all’interno diversi materiali, per entrare oltre ad aver forzato più volte il cancello in ferro, una volta trovato chiuso avevano creato un varco picconando parte di un muro di cinta.

Da due giorni la ditta incaricata dal comune ha ripulito l’intera area e chiuso ermeticamente il perimetro. Ma ieri mattina nuovamente è stato trovato un nuovo varco con parte del muro appena realizzato picconato. 

Sul posto oltre alla ditta è giunto anche il sovraordinato Mocerino che si è recato presso la stazione dei carabinieri di Caivano per sporgere denuncia.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleUna giornata per Peppino Impastato
Next articleVigile Urbano pestato a sangue mentre scioglieva un assembramento di ragazzini a Crispano
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here