Home Cronaca Sequestrato un terreno tra Caivano, Acerra e Afragola. Si spandeva finto compost,...

Sequestrato un terreno tra Caivano, Acerra e Afragola. Si spandeva finto compost, in realtà erano rifiuti

20207
0
SHARE

Ad attanagliare la Campania non è certo il coronavirus, ma i danni ambientali che da decenni, ormai, vengono perpetrati nei campi, nei fiumi e nei mari.

Abbiamo contato per circa due mesi, e contiamo ancora, il numero di vittime di (e per) coronavirus, ma nessuno mai ai vertici del governo si è posto il dubbio di contare i morti per tumore nella famigerata “terra dei fuochi”.

Sono morti giovani, adulti, anziani e, perfino, bambini. La loro vita è stata stroncata dalla mano dell’uomo che per anni ha sotterrato fanghi tossici, nucleari e rifiuti di ogni natura nei campi che per anni hanno sfamato l’intera popolazione.

Il covid-19 ci ha posti tutti in un grande lockdown, blindati nelle nostre abitazioni per salvaguardare la salute dell’intera nazione.

Ma mentre noi pensavamo di salvaguardare la nostra salute, gli eco-criminali e i camorristi hanno continuato la loro opera di gestione illecita dei rifiuti, che porterà ancora tantissime persone ad ammalarsi e morire lentamente senza destare, ormai più, l’opinione pubblica.

I carabinieri del Noe di Napoli, nella giornata di ieri, sono intervenuti per evitare il peggio in un terreno di Afragola, confinante con Caivano ed Acerra, dove qualcuno con l’alibi perfetto di spandere compost sui propri terreni, in realtà, spargeva rifiuti macerati.

Sono circa tre ettari, i terreni agricoli sequestrati.

La magistratura indaga per reato ambientale!

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleRinviata l’apertura del mercato comunale. L’Asl ammonisce il Comune!
Next articleI commercianti di Caivano chiedono al comune il pagamento rapido per i buoni spesa covid
Ciro Pisano
Quando si agisce cresce il coraggio, quando si rimanda cresce la paura. Il suo percorso giornalistico è una continua azione a colpi di penna e battute: così ha deciso di far crescere il coraggio in lui. Ama definirsi un giornalista scomodo e amante della verità. Ciro Pisano, giornalista pubblicista dal 2018, ha studiato e si è formato come addetto alla comunicazione, in particolare modo a quella legata a progetti sociali. Diverse le collaborazioni che lo hanno portato al mondo dell’informazione e del giornalismo, da sempre impegnato nel giornalismo di frontiera e legato ai grandi movimenti di sinistra. Fautore del blog adaltavoce.eu, collaboratore nel passato con ilgiornaledicaivano.it ha collaborato con entusiasmo a più riprese con linterferenza, blog d’informazione libera ed indipendente!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here