Home Cronaca Nei controlli a Napoli dei carabinieri, arrestato un caivanese

Nei controlli a Napoli dei carabinieri, arrestato un caivanese

1947
0
SHARE

Servizio straordinario di controllo del territorio dei Carabinieri disposto dal Comando Provinciale di Napoli nelle periferie orientali della città. Sotto i riflettori dei controlli i quartieri di San Giovanni a Teduccio, Barra, Ponticelli e Poggioreale.

I militari della Compagnia di Poggioreale, insieme a quelli del reggimento Campania e del Nucleo Elicotteristi di Pontecagnano hanno setacciato l’intero quartiere controllando complessivamente 153 persone, 45 delle quali con precedenti di polizia. 102 veicoli controllati e 30 le contravvenzioni al codice della strada notificate per un importo superiore ai 15.000 euro.

Arrestato P.G., 53enne di Caivano già noto alle forze dell’ordine, destinatario di un provvedimento emesso dalla Corte d’Appello di Brescia. Dovrà scontare in carcere, come cumulo pene, 11 anni di reclusione e pagare la multa di 5000 euro per reati di ricettazione, furto aggravato, falsificazione ed indebito utilizzo di carte di credito, commessi in Roma e le province di Verona e Brescia tra il 2015 e 2019.

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous article“Per non dimenticare,, Il ricordo di Giovanni Falcone a Caivano
Next articleA. Cesaro (FI): ‘La rimodulazione del patto Campania penalizza Caivano’. Ecco quanto abbiamo perso…
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here