Home Cronaca Blitz antidroga al Parco Verde, 5 persone coinvolte

Blitz antidroga al Parco Verde, 5 persone coinvolte

6401
0
SHARE

Un blitz antidroga  è stato effettuato ieri notte al Parco Verde, dove sono stati sequestrati 5 kg di hashish e cinque indagati sono stati condotti in carcere.

L’operazione è stata coordinata dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna diretti dal Maggiore Antonio Bagarolo, i quali hanno eseguito dei fermi di indiziato di delitto disposti dalla Dda napoletana del pubblico ministero Ivana Fulco a carico di alcuni residenti indagati sono Massimo Gallo, alias “o’ chiat”, Vincenzo Di Paola, detto “Enzuccio o’ mafioso” e sua moglie Antonella Falco, Cosimo Cipolletti e Salvatore Russo alias “Gargamella”.

Cosimo Cipolletti è stato tratto in arresto in flagranza di reato perché trovato in possesso di 5 kg di fumo, per questo episodio affronterà l’udienza di convalida domani davanti al GIP di Napoli Nord, con accuse di vario titolo come associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti con l’aggravante mafiosa, violenza privata e danneggiamento spazio e armi.

Smantellata dunque la piazza dell’isolato A3 del Parco Verde per un blitz che ha visto impegnati decine di militari che hanno blindato la zona.

Secondo l’accusa, il gruppo si sarebbe impadronito del palazzo con i residenti costretti a chiedere il permesso per entrare ed uscire, visto che per agevolare le attività di spaccio, i cinque avevano modificato la serratura d’ingresso del portone così da evitare l’accesso delle forze dell’ordine. Massimo Gallo, in particolare, viene considerato un personaggio di un certo spessore a capo di questo sodalizio e nel 2016 fu coinvolto nell’inchiesta sulla “Paranza dei bambini” del clan Sibillo, ma venne assolto.

.

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here