Home News Lavori per i percettori del reddito di cittadinanza: la proposta di ‘Sveglia...

Lavori per i percettori del reddito di cittadinanza: la proposta di ‘Sveglia Caivano’

1926
0
SHARE

Inserimento dei percettori di reddito di cittadinanza in progetti di pubblica utilità. E’ questo l’oggetto della richiesta protocollata oggi al Comune, per conto dell’associazione di Nino Navas, “Sveglia Caivano” con l’obiettivo di ridare alla cittadinanza un servizio di manutenzione e assistenza svolto dai cittadini percettori del sussidio.

Alto tasso di disoccupazione

Si legge dal documento: “Premesso che l’indice di disoccupazione raggiunge in città livelli altissimi, determinando un profondo malessere sociale, diversi cittadini, inoltre, percepiscono il reddito di cittadinanza, ma fino ad oggi non sono stati inseriti in alcun percorso formativo o d’inserimento al lavoro, aumentando il loro senso di frustrazione e la disabitudine ad un atteggiamento attivo e positivo.

L’idea è quella di offrire loro dei lavori di manutenzione del verde pubblico, di viabilità e di assistenza. Attività sempre utili al paese, come tra l’altro sta accadendo in numerosi comuni limitrofi.

Nino Navas

La nota viene accennata in un post su Facebook, dove Nino Navas spiega:

«Nei giorni scorsi ho incontrato il neo consigliere comunale M5S e gli ho suggerito di iniziare il suo mandato, rendendo concreto uno dei punti chiave del suo Movimento. In pratica, così come già fatto da altre amministrazione comunali, di inserire i percettori di reddito di cittadinanza, residenti a Caivano, circa 1600, in vari progetti di pubblica utilità.

Il consigliere ha dato la sua disponibilità ad interessarsi della questione.  Ieri pomeriggio in un incontro non ufficiale con il neo sindaco, presso un’azienda dell’area Asi, ho ribadito questa opportunità al primo cittadino, evidenziando come la normativa preveda anche percorsi di impiego nelle aree Asi.

Come Consorzio siamo disponibili a questa iniziativa di carattere sociale che riteniamo di grande importanza. Il neo sindaco Falco si e’ mostrato molto aperto a questo discorso, sottolineando che lo stesso è già inserito nel programma politico presentato alla città».

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articlePadre Cosimo Pagliara nuovo provinciale per il triennio 2020-2022
Next articleRichiesta di supervisione dei lavori nelle scuole. Ancora infiltrazioni…
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here