Home News Reddito di emergenza. Domanda da presentare entro il 15 ottobre

Reddito di emergenza. Domanda da presentare entro il 15 ottobre

1505
0
SHARE

Ancora pochi giorni disponibili per fare richiesta della seconda trance del reddito di emergenza, che il Governo ha disposto per l’emergenza Covid, rivolta a tutte le famiglie che sono state escluse dagli altri bonus. La prima parte del reddito è stata distribuita tra giugno e luglio 2020 e la domanda era possibile farla entro maggio. Per chi non l’avesse ancora richiesto, o anche per chi ha già ottenuto la prima parte, è ancora possibile chiedere il reddito di emergenza.

Il 15 ottobre è la data ultima per presentare la domanda, i requisiti sono questi:

Requisiti per chiedere il reddito di emergenza

  • residenza in Italia del richiedente;
  • un valore dell’ISEE o dell’ISEE corrente inferiore a €15.000, in presenza di minori nel nucleo familiare l’Indicatore da utilizzare è l’ISEE MINORI.
  • reddito familiare riferito al mese di aprile di importo inferiore  all’ammontare mensile del beneficio spettante (da €400 a €800 come indicato in tabella); per tale calcolo viene indicato di seguire il principio di cassa.
  • patrimonio mobiliare riferito all’anno 2019 di importo inferiore a €10.000 per nucleo composto da una persona, tale soglia è incrementata di €5.000 per ogni componente successivo al primo fino ad un massimo di €20.000. Se nel nucleo è presente un disabile grave o non autosufficiente  la soglia è incrementata di €5.000;

Come viene distribuito il reddito:

Il contributo è riconosciuto per due mensilità, ma pagato tutto in una sola volta.

  • famiglia di 1 persona: importo complessivo €800 (due mensilità da €400);
  • famiglia di 2 persone maggiorenni: importo complessivo €1.120 (due mensilità da €560);
  • famiglia di 3 persone, due maggiorenni e un minorenne: €1.280 (due mensilità da €640);
  • famiglia di 4 persone, due maggiorenni e due minorenni: €1.440 (due mensilità da €720);
  • famiglia di 4 persone, tre maggiorenni e un minorenne: importo massimo € 1.600 (due mensilità da €800);
  • famiglia di 5 persone, due maggiorenni e tre minorenni: importo massimo € 1.600 (due mensilità da €800);

Documenti e pagamenti

Prima di presentare la domanda è necessario essere in possesso dell’attestazione riportante il calcolo dell’ISEE 2020.

Carta d’identità del richiedente 

Il pagamento viene effettuato dall’INPS secondo le modalità indicate al momento della domanda. Quattro sono le opzioni previste:

  • bonifico bancario;
  • bonifico postale;
  • accredito su Libretto postale;
  • bonifico domiciliato (pagamento in contanti presso gli sportelli di Posta Italiane S.p.A.).

Dove presentare la domanda

La domanda va presentata tramite il sito dell’Inps (accedendo con SPID, credenziali Inps, Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Carta di identità elettronica); oppure ricorrere ai Caf; al patronato, ai centri di assistenza fiscale (Cisl, ecc.).

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleDe Luca chiude i locali alle 23,00. Il venerdì e il sabato alle 24,00
Next articleProtezione civile Regione Campania: Allerta meteo Gialla dalle 8 alle 22 di domani
Enza Angela Massaro
Laureata in sociologia, con curriculum socio-antropologico alla Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista, blogger e social media manager. Curatrice di eventi culturali, mostre e presentazioni di libri. Vice segretario nel direttivo del SUGC (Sindacato Unitario Giornalisti Campania). Lavora come docente di sociologia per enti di formazione. Appassionata di tecnologia e moda. Collabora con varie emittenti televisive per interviste e servizi. Ha collaborato come blogger per Fanpage, dal 2012 al 2019, e ha fondato il blog "Respirando Rosa". Adora i contrasti e le sfumature, decisamente una fiera anti-conformista, contro i sistemi di pensiero strutturati e le mentalità chiuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here