Home Cronaca Dopo 5 mesi per una perdita idrica i residenti di via Acquaviva...

Dopo 5 mesi per una perdita idrica i residenti di via Acquaviva ora hanno paura

1202
0
SHARE

Una perdita idrica a via Acquaviva sta diventando un caso, con i residenti che non sanno più dove sbattere la testa mentre pare che la strada si stia sbriciolando.

E’ arrivata l’ennesima email di protesta con prima segnalazione datata 5 maggio 2020 per una perdita idrica con acqua che fuoriusciva da un tombino chiuso. Dopo due mesi di nulla, il 6 luglio, alcuni cittadini sono andati al comune distaccato di Pascarola e segnalato nuovamente inserendo l’indirizzo è l’anomalia su un registro.

Nel frattempo quando prima l’acqua si vedeva uscire in superficie ora scende in profondità e l’asfalto si è bucato all’altezza del tombino e i residenti paventano la possibilità di sprofondamento di quella parte di strada.

Nell’email di protesta i cittadini hanno intenzione di chiamare i Vigili del Fuoco per far verificare la stabilità della porzione interessata. Ora è iniziata la paura!

 

 

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleTerremoto 1980, cercasi testimoni per un documentario
Next articleAllerta meteo arancione, dalle 18 di oggi alle 18 di domani
Pasquale Gallo
Pasquale Gallo, nella comunicazione da più di vent’anni, ha studiato Marketing e Quality e cura diverse campagne pubblicitarie regionali. Giornalista pubblicista dal 2007, ha sempre scritto di sport, partendo da testate cartacee come Cronache di Napoli, Il Roma e Il Partenopeo, entrando nel web fondando Pianetanapoli nel 2006. Ad oggi oltre ad essere editore di Zona Calcio, portale e trasmissione radiofonica, collabora con TuttoCasertana e Capri Event Tv. Nel 2015 fonda IlgiornalediCaivano.it che non è solo un progetto editoriale, ma un vero punto di riferimento per l’intera cittadinanza con un continuo interagire attraverso email e social network.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here