Home Altri Comuni Pronto Soccorso di Giugliano: “Su un territorio con oltre 4000 pazienti positivi, prestiamo...

Pronto Soccorso di Giugliano: “Su un territorio con oltre 4000 pazienti positivi, prestiamo assistenza a tutti in sicurezza”  

731
0
SHARE

L’ospedale di Giugliano continua a prestare assistenza in sicurezza ai cittadini che ne hanno bisogno. Nelle ultime due settimane il “San Giuliano” ha registrato ben 886 accessi in Pronto Soccorso, di cui 220 per traumi, 152 per problemi ostetrici e ginecologici e solo 78 per problemi respiratori. Passando per il Pronto Soccorso in codice rosso sono stati garantiti 18 parti spontanei. Anche in questo periodo, nonostante le difficoltà della pandemia, l’ospedale di Giugliano ha ricevuto testimonianze di apprezzamento da parte dei pazienti. A Giugliano, come in tutti gli ospedali italiani, i pazienti sospettati di essere positivi al Covid19 sono ospitati nel Pronto Soccorso in aree riservate e, successivamente, in base a disponibilità di posti letto e di mezzi idonei al trasferimento, vengono indirizzati il prima possibile presso i reparti Covid. A Giugliano, come in tanti ospedali italiani, il Pronto Soccorso fronteggia la pandemia con le difficoltà di gestire in emergenza, contemporaneamente, pazienti estremamente complessi. Immagini e articoli di stampa pubblicati in questi giorni evidenziano tale difficoltà in tutti gli ospedali italiani. Ma a Giugliano l’abnegazione e la determinazione del personale e delle istituzioni sanitarie sta garantendo la migliore assistenza possibile a tutti i pazienti, siano essi sospetti Covid19 o meno.

Spiega il manager Antonio d’Amore, direttore generale dell’Asl Napoli 2 Nord: “La sola città di Giugliano registra attualmente oltre 2000 contagiati, ma a pochi chilometri dall’ospedale vi sono i Comuni di Mugnano, Villaricca, Sant’Antimo, Melito che, insieme, ne contano altri 2200. Pertanto la richiesta di assistenza ospedaliera di questi territori gravita tutta sul San Giuliano. La professionalità e l’abnegazione dei nostri medici, dei nostri infermieri e degli OSS sta garantendo l’assistenza a tutti, in sicurezza, compatibilmente coi limiti strutturali dell’ospedale. L’appello che, anche a nome di tutto il personale mi sento di fare a tutta la popolazione, è quello di continuare ad avere fiducia nell’operato dei nostri professionisti, non rinunciando alle cure necessarie in caso di bisogno”.

Attualmente presso il San Giuliano è allestito un reparto con venti posti letto dedicati ai pazienti positivi al coronavirus. Nella scorsa primavera, in occasione della prima fase della pandemia, questo stesso reparto si era segnalato per la gestione ottimale dei casi, non facendo riscontrare alcun contagio tra il personale e prestando assistenza a decine di pazienti che vi erano transitati.

 

 

Per restare sempre aggiornati sulle ultime notizie, iscriviti al nostro canale Telegram e seguici su Instagram
SHARE
Previous articleOperazione contro lo smaltimento rifiuti, un sequestro e diverse sanzioni
Next articleConflitto a fuoco in pieno centro, carabinieri sparano a banditi
Antonio Parrella
Lauree magistrali in Scienze della Comunicazione pubblica, d’impresa e pubblicità, ed in Scienze Motorie, con Master di I livello in Scienze della Comunicazione Pubblica. Giornalista pubblicista, è corrispondente del quotidiano nazionale “Il Mattino” dal 1990. Docente, vicepreside, ufficiale del corpo militare volontario della Croce Rossa Italiana, addetto stampa per il Centro Sud dell’Associazione Nazionale Militari della Croce Rossa Italiana, ha diretto, tra gli altri, i periodici “Occhio sulla Città” e “Non solo Sport”, collaborando, inoltre, con diverse testate giornalistiche (“Il Giornale di Napoli”, Roma, Napoli Metropoli, Idea Città, ecc.). Caporedattore della testata online Campania Press.it, collabora con emittenti televisive da oltre un ventennio, curando interviste e servizi. Da svariati anni collabora anche con l’emittente televisiva “Capri Event”. Nell’ottobre 2019 gli è stato assegnato il Premio Nazionale “Mario Fiore”, giunto alla V edizione, per la sezione dedicata al giornalismo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here